Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La nuova via della Val d’Ega sulla S.S. 241 – 3° Lotto

L’opera, la cui costruzione è iniziata nel Settembre 2016, costituisce il terzo e ultimo lotto di un complesso organico di ponti e gallerie per il potenziamento e l’ammodernamento della viabilità pubblica di collegamento della zona turistica della Val d’Ega con l’Autostrada del Brennero e la città di Bolzano

sfondo pacspa

Le nuove opere consentono di by-passare una zona particolarmente impervia della valle, ove la vecchia strada si snodava lungo il fondo di una stretta forra con alte pareti rocciose instabili e a strapiombo sulla strada.

Le condizioni geotecniche particolarmente complesse, specialmente in corrispondenza degli imbocchi delle gallerie, l’interferenza con opere idrauliche esistenti e la prossimità alla vecchia strada da mantenere aperta al traffico pubblico hanno costretto all’adozione di soluzioni tecniche inusuali.

  • forra
    1A pacspa
    La vecchia strada nella forra delle nuove gallerie
  • planimetria
    1B pacspa
    La planimetria delle nuove gallerie
  • ponte
    2 pacspa
    Il ponte coperto (Ponte 4) e gli imbocchi delle gallerie a lavori ultimati
  • imbocco
    3 pacspa
    L’imbocco di monte della galleria Contrada 2
  • accelerazioni
    4 pacspa
    Le accelerazioni del monitoraggio delle vibrazioni
  • monitoraggio
    5A pacspa
    La preparazione della volata
  • volata
    5B pacspa
    La preparazione della volata
  • cassaforma
    6 pacspa
    Il getto con cassaforma elettroidraulica
  • Getto
    7 pacspa
    Il getto dell’imbocco con cassaforma statica
  • costruzione
    8 pacspa
    L’imbocco della galleria in sinistra orografica
  • Pac
    9 pacspa
    Le fasi di costruzione
  • infilaggi
    10 pacspa
    Il preconsolidamento con infilaggi e centine
  • centine
    11A pacspa
    Le perforazioni durante lo scavo del cunicolo
  • cunicolo
    11B pacspa
    L’inserimento dei rock splitter durante lo scavo del cunicolo
  • rock splitter
    12 pacspa
    Il varo a sbalzo del Ponte 4
  • sbalzo
    13 pacspa
    Il consolidamento del versante roccioso
  • versante
    15 pacspa
    Lo scavo dell’imbocco della galleria Contrada
  • galleria Contrada
    16 pacspa
    I placcaggi alla parete rocciosa e la spalla del ponte
  • spalla
    17A pacspa
    Le sezioni tipologiche dell’allargamento dell’esistente
  • sezioni
    17B pacspa
    Le sezioni tipologiche dell’allargamento di progetto
  • progetto
    18 pacspa
    Il montaggio della copertura del Ponte 4
  • montaggio
    19 pacspa
    Vista inferiore dell’allargamento a sbalzo
  • galleria
    20 pacspa
    Vista superiore dell’allargamento a sbalzo

In particolare, la collocazione dell’imbocco di una delle gallerie a più di 20 m di altezza, su una parete rocciosa a strapiombo sul torrente Ega, ha interessato l’impiego di tecnologie non invasive di scavo, con fasi operative pianificate nel dettaglio e al varo a sbalzo di un ponte, per il successivo consolidamento del versante medesimo.

Descrizione generale delle opere

Il 3° Lotto rappresenta il completamento dei precedenti due lotti (già realizzati) che si sviluppano a partire dallo svincolo di Cardano sulla S.S. 12 e più precisamente:

  • Lotto 1 – svincolo Cardano Nord e galleria Cornedo di lunghezza pari a 1.148 m;
  • Lotto 2 – realizzazione del Ponte 1, della galleria Campegno di lunghezza pari a 1.427 m, del Ponte 2 e della galleria artificiale Tschungg di lunghezza 100 m.

Il tracciato del 3° Lotto inizia dal portale della galleria artificiale Tschungg (p.k. 2+833) del Lotto 2 (già realizzata), supera il torrente Ega con un ponte di 23,39 m di luce (denominato ponte 3) e si sviluppa in galleria (denominata Contrada 1) per una lunghezza di 367,03 m.