Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La variante di Silvaplana

Una delle circonvallazioni in galleria più attese e discusse nei Grigioni è stata aperta al traffico lo scorso 27 Giugno

sfondo silvaplana

Silvaplana è un comune dell’Alta Engadina, nel Cantone svizzero dei Grigioni, situato tra l’omonimo lago e il lago di Champfèr. In questa località, la Strada Nazionale N3 dal confine italiano inizia la salita verso i 2.284 m dello Julierpass, mentre come N27 prosegue verso Saint Moritz e il confine austriaco di Martina.

Per liberare le vie del centro cittadino dal traffico di transito, nel 1965 venne completata una prima variante che, passando a Est del paese, consentiva ai veicoli in transito sulla direttrice Maloja-Saint Moritz di evitare il nucleo abitato. Pochi anni dopo, nel 1969, si iniziò a pensare come collegare questa nuova variante con la strada per lo Julierpass. 

  • Silvaplana
    1 silvaplana
    La circonvallazione di Silvaplana
  • Julierpass
    2 silvaplana
    Il portale Pignia è situato nei pressi dell’ultimo tornante della strada dallo Julierpass
  • geologia
    3 silvaplana
    La geologia del tracciato
  • Piz Sura
    4 silvaplana
    L’inaugurazione è avvenuta presso il portale Piz Sura

Il tracciato

Negli anni seguenti furono presentati per l’approvazione pubblica diversi progetti, che incontrarono però sempre la forte opposizione dei diretti interessati. Tutela dell’ambiente, dubbi di carattere tecnico e interessi privati sono stati gli argomenti principalmente opposti alle soluzioni proposte, sebbene per lungo tempo sulla strada cantonale fossero stati esposti striscioni con la scritta “Umfahrung heisst das Lösungswort” (la circonvallazione è la soluzione).

A fine 2007, il Tribunale Amministrativo ha tutelato il quarto progetto approvato dal Governo e, nel Giugno 2010, si è potuto dare inizio ai lavori preliminari. Il tracciato della variante inizia sulla N3 a Nord di Silvaplana, dopo la curva Tschüchas – allargata alla fine degli anni Ottanta – e termina sulla N27 dell’Engadina con una rotatoria realizzata nei pressi della penisola del Piz.