Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il risanamento dell’impalcato del traforo del Monte Bianco

Lo scorso 18 Gennaio, sul piazzale francese del traforo, è stato presentato il programma dei lavori di risanamento di una porzione di 555 m di impalcato stradale del tunnel del Monte Bianco

sfondo monte bianco

Il traforo del Monte Bianco rappresenta oggi un modello di riferimento in materia di sicurezza – come ha sottolineato Gilles Rakoczy, Direttore gerente del GEIE-TMB – e per questo motivo vengono elaborate costantemente soluzioni innovative volte a rafforzarla.

A Dicembre 2016, è stato inaugurato un nuovo sistema di supervisione degli impianti di sicurezza denominato LOGOS (acronimo di Localizzare, Organizzare e Gestire le Operazioni di Sicurezza), uno strumento tecnologicamente all’avanguardia che analizza in permanenza 36.000 dati relativi alla gestione della sicurezza e segnala qualsiasi situazione anomala, quale ad esempio l’arresto di un veicolo all’interno della galleria.

  • Monte Bianco
    1 monte bianco
    Mensilmente dal canale sottostante viene effettuata un’ispezione visiva delle strutture
  • Tunnel
    2 monte bianco
    Un elemento dell’impalcato all’interno del tunnel
  • Galleria
    3A monte bianco
    Le lastre in Glasal (di rivestimento delle pareti) saranno rimosse
  • Asfalto
    3B monte bianco
    L’asfalto (strato di finitura dell’impalcato) sarà fresato per consentire l’accesso all’impalcato da risanare
  • Impalcato
    3C monte bianco
    Sarà realizzata una segnaletica orizzontale temporanea che resterà in opera per tutta la durata dei lavori
  • Circolazione
    4A monte bianco
    I marciapiedi (nei due sensi di circolazione) delle due zone di cantiere da 10 m sono rimossi
  • Cantiere
    4B monte bianco
    L’impalcato viene tagliato in quattro pezzi da 2,5 m di larghezza per 8,55 di lunghezza, per procedere alla loro sostituzione durante la notte
  • Carroponte
    4C monte bianco
    Il camion vuoto arriva. Un carro ponte idraulico, realizzato appositamente per questi lavori, è posizionato al di sopra della parte da sostituire. Il carroponte solleva due pezzi, e li posa sul camion, che riparte
  • Camion
    4D monte bianco
    Il camion ritorna, trasportando un elemento di nuovo impalcato. Il carro ponte lo posa in opera e successivamente rimuove altri due pezzi da sostituire
  • Marciapiede
    4E monte bianco
    I nuovi elementi di impalcato vengono fissati a mano a mano che il cantiere avanza (il camion ne trasporta uno alla volta)
  • Finitura
    4F monte bianco
    opo diversi cicli di andata e ritorno dei camion, i quattro nuovi elementi di impalcato sono in opera e si provvede al riposizionamento dei marciapiedi
  • Glasal
    5A monte bianco
    Il Glasal sarà riposizionato e, dopo la realizzazione del rivestimento di finitura, la tenuta stagna sarà garantita da un nuovo strato di asfalto
  • Strato
    5B monte bianco
    Il Glasal sarà riposizionato e, dopo la realizzazione del rivestimento di finitura, la tenuta stagna sarà garantita da un nuovo strato di asfalto

Permette inoltre di far interagire fra loro 11.000 componenti di impianti del traforo e propone agli operatori di attivare rapidamente le misure più adeguate in ogni circostanza: chiusura della galleria, attivazione dell’impianto di ventilazione, allertamento delle squadre di soccorso.

Nell’Aprile 2017 era stata lanciata “TMB Mobility”, una App gratuita di informazione sulla viabilità e sulle condizioni di accesso al traforo del Monte Bianco che consente all’utente di visualizzare sul proprio smartphone le informazioni sullo stato della circolazione e sui tempi di attesa. La prima metà del 2018 sarà invece caratterizzata dalla sostituzione di una parte dell’impalcato all’interno del traforo.