Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

“Autonomobili” dal mondo

Una panoramica delle sperimentazioni in atto nei vari Continenti

sfondo self driving car

Mentre in Italia si muovono i primi – forse troppo – timidi passi, nel resto del mondo il fenomeno dei veicoli a guida autonoma si sta diffondendo a ben altre velocità. 

L’esperienza coreana

In Corea del Sud, per esempio, già nel 2017 un veicolo a guida autonoma messo a punto dall’Automotive Control and Electronic Lab (ACE Lab) del Hanyang College aveva percorso i 420 km di autostrade che separano Seul da Pusan in 6 ore.

Sempre l’ACE Lab, insieme all’operatore di telefonia mobile LG Uplus, ha ora testato con successo un veicolo a guida autonoma con connessione 5G per le strade di Seul.

  • traffico
    1 self driving car
    Il veicolo A1 nel traffico di Seul (Fonte: SAE International)
  • guida autonoma
    2 self driving car
    Potrebbe svolgersi lungo il Forth Road Bridge il primo servizio al mondo di autobus a guida autonoma su larga scala
  • Smart car
    3 self driving car
    Il minibus a guida autonoma Gacha

A1, questo il nome del veicolo, ha percorso 8 km in 25 minuti, usando la connessione 5G ad alta velocità e bassa latenza (per “latenza” si intende l’intervallo di tempo tra il momento in cui arriva un input alla rete e quello in cui è disponibile il suo output) di LG Uplus per destreggiarsi con sicurezza nel congestionato traffico della Capitale.

Durante il test, il veicolo (di Livello 4) ha rispettato i limiti di velocità, cambiato corsia e ha reagito alle manovre degli altri veicoli. Ciò è stato reso possibile dal processore di A1, che ha valutato le condizioni del traffico raccolte attraverso le telecamere e i sensori LIDAR (LIght Detection And Ranging) del veicolo e quindi, analizzati i dati, ha permesso gli adeguamenti della velocità, i cambi di corsia e le reazioni ai veicoli che si trovavano sul tragitto.