Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

TBM a densità variabile: combinazione di due tecnologie per terreni incoerenti

Le TBM multimodali consentono di adattare la tecnologia di scavo in galleria alle effettive condizioni del terreno scambiando le modalità operative EPB e Slurry in modo continuo e regolando continuamente la pressione del fronte

La prima TBM a densità variabile (diametro di 6,62 m) per la Linea 1 della metropolitana di Klang Valley a Kuala Lumpur

La prima TBM a densità variabile è stata utilizzata per la sezione sotterranea lunga 9,5 km della prima linea della metro di Klang Valley nell’area metropolitana di Kuala Lumpur (Malaysia).

La Linea 1 sotterranea della metropolitana prevede sia vie di corsia parallele sia sovrapposte, dati i limiti di spazio della città. La galleria è stata costruita a Kenny Hill e nella formazione calcarea di Kuala Lumpur. La struttura calcarea del terreno di Kuala Lumpur è impegnativa a causa di formazioni carsiche altamente irregolari con rocce calcaree erose sotto uno strato di terreno superficiale.

Per scavare un totale di 8,6 km sono state fornite a MMC-Gamuda KVMRT sei TBM a densità variabile (del diametro di 6,62 m). La parte restante di circa 1 km è stata scavata usando scudi EPB. Le macchine a densità variabile sono state appositamente adattate alle specifiche condizioni del sottosuolo con un potenziale rischio di incontrare delle cavità all’improvviso.

Applicando quindi il principio di un fronte della galleria con supporto liquido e una pressione di supporto controllata automaticamente tramite un cuscino d’aria che permette di controllare con precisione la pressione del fronte, potrebbe succedere che la normale sospensione bentonitica si scarichi continuamente nel terreno, arrivando anche in superficie.

Quindi è stata proposta l’idea di utilizzare una sospensione più spessa e più pesante per bilanciare la pressione della terra e dell’acqua sul fronte della galleria. L’uso di sospensioni più spesse e di maggiore densità richiede adattamenti progettuali, come ad esempio un impianto di miscelazione dei fanghi ad alta densità in superficie per la preparazione del materiale ad alta densità.

Sulla base del positivo utilizzo delle TBM a densità variabile nelle impegnative sezioni sotterranee della formazione calcarea di Kuala Lumpur per la realizzazione della Linea 1 della metropolitana, verso la metà e la fine del 2017 saranno consegnate quattro nuove TBM a densità variabile per scavare e rivestire una sezione lunga circa 7 km della nuova Linea 2.