Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

TBM a densità variabile: combinazione di due tecnologie per terreni incoerenti

Le TBM multimodali consentono di adattare la tecnologia di scavo in galleria alle effettive condizioni del terreno scambiando le modalità operative EPB e Slurry in modo continuo e regolando continuamente la pressione del fronte

Le sezioni di gallerie caratterizzate da terreni variabili sono diventate sfide comuni per molti progetti di scavo. Le condizioni lungo il corso della galleria spesso cambiano, passando da ammassi rocciosi stabili a terreni incoerenti con presenza di acqua.

Le tecnologie ordinarie per le TBM (Tunnel Boring Machine) scudate sono state ottimizzate per gestire una gamma più ampia di condizioni specifiche del terreno. I limiti tecnici e commerciali spesso si evidenziano quando il terreno presenta una variabilità eccessiva.

Le TBM multimodali consentono di adattare la tecnologia di scavo in galleria alle effettive condizioni del terreno e quindi di utilizzare la macchina in diverse modalità operative.

  • Herrenknecht
    1 herr
    Lo scudo EPB Herrenknecht che ha scavato Ie gallerie al porto di Miami, progettato per gestire condizioni geologiche variabili e localmente molto permeabili, caratterizzato da un sistema semplificato come primo passo dello sviluppo della tecnologia Variable Density
  • EPB
    2 herr
    Il progetto di Miami comprende gallerie a doppia canna della lunghezza di 1,2 km che attraversano il canale navigabile e il terminal delle navi da crociera, in terreni porosi e altamente variabili, formati principalmente da sabbia e calcare, in falda cloridrica
  • TBM
    3A herr
    La TBM multimodale (Slurry) per la galleria Socatop
  • Socatop
    3B herr
    La TBM multimodale (EPB) per la galleria Socatop
  • Scavo
    4 herr
    Lo scavo per la galleria del porto di Miami nella Baia di Biscayne
  • Galleria
    5A herr
    I principi funzionali utilizzati per la modalità WCP sulla TBM impiegata nel porto di Miami: modalità EPB
  • Tecnologia
    5B herr
    I principi funzionali utilizzati per la modalità WCP sulla TBM impiegata nel porto di Miami: modalità WCP
  • Tunnelling
    7 herr
    Il cantiere per la prima TBM a densità variabile nell’area metropolitana di Kuala Lumpur
  • Geologia
    10 herr
    Il Klang Valley Mass Rapid Transit (MRT) Project realizza tre nuove linee di metropolitana per Kuala Lumpur e decongestiona la rete stradale urbana. Il centro della città viene così sottoattraversato da due gallerie a singolo binario, in un terreno estremamente eterogeneo, interconnesso da cavità e fessure

Le particolari condizioni del progetto per la galleria stradale Socatop di Parigi richiedevano ad esempio un design della TBM che consentisse di commutare la macchina dalla modalità EPB (Earth Pressure Balance) alla modalità Slurry (fango bentonitico) all’interno della galleria.

Un altro passaggio preliminare nello sviluppo delle TBM a densità variabile è stato il design della macchina per il progetto del Miami Port Tunnel. La macchina poteva passare dalla modalità EPB alla modalità Slurry con trasporto idraulico del fango mantenendo il pieno controllo della pressione del fronte. La cosiddetta TBM a densità variabile è una nuova generazione di macchina multimodale per terreni soffici dotata di una tecnologia all’avanguardia.

Senza bisogno di importanti modifiche meccaniche, la TBM combina le due tecnologie base a modalità chiusa per terreni soffici, mantenendo il controllo permanente della pressione del fronte.