Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Progettualità di interazione tra il fornice esistente e quello in fase di scavo

Nel presente articolo si evidenziano tre fra le diverse tipologie di problematiche affrontate dalla Prometeoengineering.it Srl nell’adeguamento di gallerie esistenti e le relative soluzioni progettuali che hanno consentito la realizzazione degli interventi previsti

In Italia, che per la morfologia e l’orografia del suo territorio è il Paese europeo con il maggior numero di gallerie con circa 650 km di tunnel in esercizio sulla sola rete TERN (Trans European Road Network), la necessità di eseguire interventi strutturali in gallerie esistenti per assicurare livelli di sicurezza adeguati rappresenta un settore dell’ingegneria sempre più attuale.

Le gallerie esistenti sul territorio italiano sono sovente caratterizzate da un rivestimento definitivo in stato ammalorato e degradato. In tali opere, la realizzazione degli interventi di adeguamento deve essere sempre preceduta da uno studio approfondito dello stato tensodeformativo dell’ammasso al contorno, già condizionato dallo scavo eseguito, e delle caratteristiche strutturali del rivestimento, in quanto si rileva costantemente la presenza di sottospessori e vuoti a tergo.

  • chiodatura
    1 prom
    Lo stato di fatto della galleria esistente
  • canna
    2 prom
    L’analisi FEM dell’interazione tra i fornici
  • FEM
    3 prom
    Gli interventi per il ripristino provvisorio della canna esistente
  • blindaggio
    4 ok prom
    La chiodatura al contorno del nuovo fornice
  • ripristino
    5A prom
    I sottospessori a tergo del rivestimento
  • georadar
    5B prom
    I vuoti a tergo del rivestimento
  • sottospessori
    6A prom
    L’interpretazione delle indagini georadar
  • fornice
    6B prom
    L’interpretazione delle indagini georadar
  • 7A prom
    Interventi di ripristino del rivestimento esistente
  • by-pass
    7B prom
    Interventi di ripristino del rivestimento esistente
  • degrado
    8 prom
    Il blindaggio della galleria per lo scavo del by-pass
  • galleria
    9A prom
    Il degrado del rivestimento della galleria
  • fori
    9B prom
    Il degrado del rivestimento della galleria
  • iniezioni
    10 prom
    Lo schema dei fori per le iniezioni
  • impermeabilizzazione
    11 prom
    L’esecuzione delle iniezioni di impermeabilizzazione

La realizzazione del secondo fornice di una galleria esistente

A seguito delle problematiche riscontrate durante l’avanzamento del nuovo fornice per il raddoppio di una galleria stradale esistente, l’Impresa esecutrice ha chiesto alla Prometeoengineering.it Srl (www.prometeoengineering.it) di analizzare le cause e le possibili soluzioni delle anomale risposte agli scavi per la canna in costruzione e delle problematiche che si verificavano al contempo nella canna esistente, aperta al traffico.

Pur confermando la geologia di progetto esecutivo, gli avanzamenti del secondo fornice erano caratterizzati da valori di deformazione estremamente variabili con applicazione della stessa sezione tipo a distanze di pochi metri ed erano state registrate convergenze diametrali dell’ordine di 25 cm, con un comportamento difforme rispetto alle previsioni progettuali per il 55% del tratto scavato.

Nel fornice esistente, invece, i fenomeni di interazione con gli scavi in corso avevano portato a distacchi di materiale che hanno determinato la chiusura temporanea della galleria al traffico.