Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’evoluzione tecnologica delle lavorazioni stradali

Il mescolatore Ecotech 2.90 EVO è una macchina per la produzione di conglomerati cementizi e bituminosi a freddo. Si compone di una serie di sotto-gruppi comuni a tutte le macchine Bertoli e di una serie di accessori che la rendono unica

Tutto questo è stato possibile sfruttando l’alto livello tecnologico raggiunto dalle nuove emulsioni bituminose di Bitem, che hanno permesso di ottenere conglomerati recuperati di altissima qualità per la costruzione di strade anche fortemente sollecitate. Inoltre, grazie a questo tipo di tecnologia, si riducono sensibilmente i costi di manutenzione riqualificando le strade partendo dalle sotto-basi. Un sistema di pavimentazione semirigida ottenuta in combinazione alla tecnologia classica a caldo relativa agli strati di usura e binder certamente sopporterà più a lungo le sollecitazioni dei carichi di traffico.

Un altro punto di forza, dimostrato durante la stessa giornata di prove in campo, è stata la possibilità di lavorare anche in caso di pioggia: infatti, essendo l’emulsione di bitume composta in buona parte da acqua ed essendo lavorabile a temperatura ambiente, non risente degli effetti della temperatura a patto di non arrivare a condizioni di gelo.

Il nuovo impianto di mescolazione mobile Ecotech 2.90 EVO

La vasca inerti

La vasca in questione, sospesa su celle di carico per una gestione dei dosaggi di tipo gravimetrico a decremento di peso, è costituita da un doppio volume di carico da circa 8 m3.

Alla vasca è collegato un sistema di estrazione del materiale stoccato con nastro estrattore a doppia estrazione indipendente, alimentato da motori elettrici a velocità variabile e controllato da un sistema di retroazione a emissione di impulsi gestito tramite sensori tipo Bertoli Giro-Puls.

Il sistema così composto permette di gestire l’estrazione di due materiali diversi in modo indipendente, preciso e ripetibile grazie anche ad avanzata quanto intuitiva gestione elettronica, interfacciata da una serie di sensori alcuni dei quali di produzione Bertoli (si veda www.bertoli.com). Il sistema di nastri estrattori è inoltre dotato di sistemi di scorrimento dei tappeti a basso attrito, grazie all’adozione di guide realizzate in materiale polimerico specifico.