Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

San Gottardo: il più lungo tunnel ferroviario del mondo

La Redazione è stata invitata, unica rivista italiana del settore, alla cerimonia inaugurale della galleria di base del San Gottardo

L’evento inaugurale che ha sancito il termine dei lavori e la consegna simbolica del traforo di base del San Gottardo, si è svolto in contemporanea a Rynächt (Canton Uri) e a Pollegio (Canton Ticino) il 1° Giugno scorso.

Per ovvi motivi logistici, abbiamo partecipato all’inaugurazione nel piccolo comune ticinese, finora noto per aver dato i natali al pioniere del volo Plinio Romaneschi, e ora anche per essere il caposaldo meridionale del tunnel ferroviario più lungo del mondo (si veda “S&A” n° 132 Novembre/Dicembre 2018 e https://www.stradeeautostrade.it/gallerie-e-tunnelling/il-raddoppio-del-traforo-stradale-del-san-gottardo/).

  • I saluti di benvenuto
    I saluti di benvenuto da parte della Consigliera Federale Doris Leuthard e, collegato da Rynächt, del Presidente elvetico Johann N. Schneider-Ammann
    I saluti di benvenuto da parte della Consigliera Federale Doris Leuthard e, collegato da Rynächt, del Presidente elvetico Johann N. Schneider-Ammann
  • Il convoglio inaugurale imbocca il traforo del San Gottardo
    “Bahn frei! Place aux trains! Via libra per ils trens! Via libera ai treni!”: il convoglio inaugurale imbocca il traforo del San Gottardo
    “Bahn frei! Place aux trains! Via libra per ils trens! Via libera ai treni!”: il convoglio inaugurale imbocca il traforo del San Gottardo
  • Il momento della benedizione
    Il momento della benedizione della galleria di base del San Gottardo
    Il momento della benedizione della galleria di base del San Gottardo
  • Le più lunghe gallerie ferroviarie del mondo (in rosso, opere in costruzione o in progetto)
    Le più lunghe gallerie ferroviarie del mondo (in rosso, opere in costruzione o in progetto)
    Le più lunghe gallerie ferroviarie del mondo (in rosso, opere in costruzione o in progetto)
  • La centrale di esercizio Sud delle FFS, a forma di periscopio
    La centrale di esercizio Sud delle FFS, a forma di periscopio
    La centrale di esercizio Sud delle FFS, a forma di periscopio
  • I portali meridionali del traforo di base e uno dei convogli inaugurali
    I portali meridionali del traforo di base e uno dei convogli inaugurali
    I portali meridionali del traforo di base e uno dei convogli inaugurali
  • Il Ministro Delrio
    Il Ministro Delrio ha sottolineato l’importanza di opere che uniscono in un momento in cui si costruiscono muri
    Il Ministro Delrio ha sottolineato l’importanza di opere che uniscono in un momento in cui si costruiscono muri
  • Il taglio del nastro
    Il taglio del nastro, effettuato dal Presidente della Confederazione Johann N. Schneider-Ammann
    Il taglio del nastro, effettuato dal Presidente della Confederazione Johann N. Schneider-Ammann

Raggiunta Biasca in treno, abbiamo subito avuto modo di notare alcune delle eccezionali misure di sicurezza messe in atto per questa inaugurazione, che ha visto la partecipazione di circa 1.100 ospiti e 300 rappresentanti dei Media, selezionati da tutto il mondo.

Tra gli invitati, assistiti da circa 2.000 volontari, il Consiglio Federale elvetico in corpore, il Parlamento Federale, Capi di Stato e di Governo dei Paesi confinanti, rappresentanti dei vertici dell’UE e Ministri dei Trasporti dei Paesi vicini, dei Paesi del Corridoio e degli Stati alpini. Dal pullman postale che ci ha condotti a Pollegio, abbiamo visto posti di blocco, strade chiuse e chicane realizzate con enormi massi.

La stessa A2, nel tratto che costeggia la zona del portale Sud, era percorribile su un’unica corsia e presidiata dalla Polizia. Superati i controlli di tipo aeroportuale all’ingresso, e gustato un tipico spuntino a base di specialità urane, ci siamo accomodati nella tribuna allestita sul piazzale del cantiere, fronteggiata da un palco inclinato e da un megaschermo.