Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Campioni in cerca d’autore

Il ruolo della Direzione Lavori e dei laboratori di parte terza: dall’affidabilità delle attività di controllo e di prelievo in cantiere (rappresentatività dei campioni che pervengono in laboratorio/attendibilità dei risultati di prova) alla verifica della conformità ai requisiti contrattuali e normativi applicabili (accettazione dei materiali in cantiere)

sfondo pugliaro

Durante le fasi di approvvigionamento, movimentazione, stoccaggio e posa in opera dei materiali necessari alla costruzione di un’infrastruttura stradale, le attività di controllo – campionamento dei materiali, prove di laboratorio e ispezioni – dovrebbero essere eseguite solo da Personale ufficialmente autorizzato e adeguatamente qualificato, in grado quindi di operare secondo le modalità (metodi di prova e ispezioni) e le frequenze stabilite dalle Norme tecniche contrattuali relative allo specifico progetto da realizzare.

  • Laboratorio
    1 pugliaro
  • provini
    2 pugliaro
    Prove sul calcestruzzo indurito a dimostrazione della resistenza alla compressione dei provini
  • Terre
    3 pugliaro
    L’identificazione delle terre in cantiere (esame visivo e prove preliminari di classificazione)
  • Autobetoniera
    4 pugliaro
  • calcestruzzo
    5 pugliaro
    La valutazione visiva della consistenza del calcestruzzo in autobetoniera

Tra le anomalie comunemente riscontrabili quando si è in presenza di procedure di controllo inefficienti e, più in generale, di una gestione del cantiere non corretta, si evidenziano:

  • campionamenti eseguiti secondo procedure errate e tali da compromettere la rappresentatività e l’attendibilità delle prove di laboratorio;
  • frequenze minime di campionamento e prova non rispettate;
  • verifiche e ispezioni di cantiere approssimative e non adeguate alle specificità presenti;
  • registrazioni delle attività di quality control incomplete e/o equivoche.

Al fine di sottolineare l’importanza del ruolo della Direzione Lavori e dei Laboratori di parte terza nell’ambito dell’attività di controllo e verifica della conformità dei materiali ai requisiti previsti dalle Norme tecniche contrattuali – un ruolo che non può prescindere dalla piena consapevolezza dei requisiti richiesti e dalla loro corretta applicazione nell’ambito dello specifico cantiere – nel presente articolo si illustrano alcuni esempi e i relativi modus operandi da seguire durante lo svolgimento di tali attività.