Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

“Reference handbook for harmonized ITS CORE service deployment in Europe”

Il manuale tecnico per la diffusione armonizzata in Europa dei sistemi ITS per la gestione del traffico e dei trasporti

sfondo handbook

Questo articolo intende anticipare alcuni tra i principali contenuti estratti dal “Reference Handbook for harmonized ITS Core Service Deployment in Europe” redatto dalla European ITS Platform (EU EIP), testo approvato dagli Stati Membri e che la Platform EU EIP ha reso disponibile in anteprima alla nostra rivista. Ne siamo onorati e orgogliosi.

È un importante contributo di livello tecnico utile per poter conseguire l’armonizzazione dei sistemi ITS in Europa e un utile riferimento tecnico che ogni operatore della grande viabilità e Stato Membro può utilizzare nella fase di implementazione dei propri sistemi ITS garantendo anche la continuità di questi sistemi con gli altri Paesi.

Questo contributo intende presentare sinteticamente scopo e scenario di riferimento del manuale secondo le aspettative espresse dalla UE sull’esistente infrastruttura autostradale europea, il ruolo dei sistemi ITS nella gestione del traffico e dei trasporti e l’aggiornamento delle Linee Guida redatte dalla EU ITS Platform per la diffusione dei sistemi ITS in Europa in funzione delle più recenti novità legislative dell’UE. 

handbook

Lo scopo del manuale

Il fine è quello di offrire un manuale tecnico, delle Linee Guida, alle Autorità stradali e agli operatori che gestiscono le reti stradali, per supportarli nello sviluppo di un approccio metodologico, nelle fasi progettuali, di implementazione, installazione e funzionamento dei sistemi e servizi di trasporto intelligenti (ITS) in coerenza con i dettati della Legislazione dell’UE.

Lo scopo principale di questi orientamenti è assistere gli Stati membri nell’adottare un approccio omologo, in modo da ottenere un valore aggiunto europeo più ampio, soddisfacendo nel contempo le esigenze dei singoli Stati membri.

L’handbook descrive il background e le informazioni necessarie per comprendere come i sistemi ITS, le informazioni di viaggio così come la gestione del traffico possano essere implementati in ciascuno Stato membro, in coerenza tra loro.

Fornisce quindi il supporto tecnico a chi si deve occupare sia dello scambio dati che della interoperabilità europea, utilizzando le interfacce di comunicazione dati per costruire un livello digitale per il traffico e il trasporto in tutta Europa, sia consulenza per conseguire un valore aggiunto alla armonizzazione ed alle interoperabilità in Europa.

Nel complesso, questo manuale fornisce un ponte tra Legislazione e Politica e le esigenze degli attori responsabili dell’attuazione dei sistemi e dei servizi ITS – politici e non – sulla rete stradale europea.

Lo scopo del manuale è quindi quello di offrire delle Linee Guida alle autorità stradali e degli operatori che gestiscono le reti stradali, per supportarli nello sviluppo di un approccio metodologico, della progettuale, implementazione, installazione e funzionamento di sistemi e servizi di trasporto intelligenti (ITS) in coerenza con i dettati della Legislazione dell’UE.

gestione del traffico
1. Un manuale tecnico per la diffusione armonizzata in Europa dei sistemi ITS per la gestione del traffico e dei trasporti

Lo scenario europeo di riferimento di livello tecnologico

Il manuale considera solamente i sistemi implementati nelle autostrade europee che rientrano nella categoria “deployment” ovvero quella categoria di sistemi, servizi, dispositivi, interfacce che hanno superato un periodo adeguato (almeno due anni) di funzionamento (sotto monitoraggio), e che quindi possono rientrare nella categoria delle applicazioni “consolidate”, ovverosia quelle presenti sul mercato che hanno raggiunto una adeguata affidabilità/stabilità nel loro utilizzo.

Il manuale costituisce una base essenziale per un’attuazione armonizzata e transfrontaliera dei servizi ITS; pertanto, è uno strumento potente nello sforzo di affrontare le sfide dell’infrastruttura di trasporto europea descritta all’inizio. Fornisce un contributo significativo al mantenimento di un’economia europea competitiva e costituisce una componente importante sulla strada verso una società moderna e climaticamente neutra.

Esistono prove incontrovertibili da parte delle Nazioni europee e così anche da altre parti del mondo, che l’uso di ITS maturi e i sistemi più innovativi (ora esemplificati dal C-ITS) può dare un contributo significativo al miglioramento dell’efficienza dei trasporti, al miglioramento della sicurezza e alla riduzione degli impatti negativi sull’ambiente.

A livello europeo, l’estensione della diffusione e l’adozione di un approccio ampiamente comune nella fornitura di servizi ITS traggono benefici più ampi per gli utenti transnazionali e aiutano a costruire uno spazio europeo comune dei trasporti.

Ciò nella misura in cui il piano d’azione europeo sugli ITS, la Direttiva ITS (2010/40/UE) pubblicata nell’Agosto 2010 e i successivi regolamenti delegati forniscono la base giuridica e un quadro di riferimento per ogni nazione per accelerare e attuare sistemi ITS armonizzati e interoperabili e servizi.

Le aspettative riposte sull’esistente infrastruttura di trasporto europea

Sono sempre maggiori per le sempre crescenti esigenze di mobilità degli utenti da un lato e dall’aumento del volume del traffico merci dall’altro.

Contestualmente, c’è molta attesa nel miglioramento della qualità della vita dei cittadini europei riducendo gli ancora alti livelli di incidentalità e delle emissioni. A tal fine, si è deciso di rendere l’Europa climaticamente neutra entro il 2050 e di ridurre ulteriormente il numero di morti e feriti sulla strada.

Per poter conseguire questi obiettivi è indispensabile un uso efficiente delle infrastrutture stradali esistenti attraverso l’uso di tecnologie nuove e innovative come quelle che rientrano nella digital transformation.

Il ruolo dei sistemi ITS nella gestione del traffico e dei trasporti

I sistemi di trasporto intelligenti (ITS) consentono di gestire i flussi di traffico e di tenere informati gli utenti, sfruttando al meglio l’infrastruttura. Il traffico e i flussi di dati stanno convergendo sempre di più all’interno dell’Europa, rendendo ancora più importante l’armonizzazione delle condizioni del quadro tecnico ed organizzativo.

L’aggiornamento delle Linee Guida per la diffusione dei sistemi ITS in Europa in funzione delle novità legislative dell’UE

Nell’ambito della piattaforma europea ITS (EU EIP) cofinanziata dalla Commissione Europea, le Linee Guida per la distribuzione degli ITS in Europa sviluppate nei progetti precedenti (EasyWay, EIP +, ecc.), sono state profondamente riviste per armonizzare l’implementazione tecnica e organizzativa degli ITS in Europa.

Ciò soprattutto per l’entrata in vigore dei regolamenti delegati europei per la fornitura di informazioni sul traffico per la sicurezza stradale (Regolamento 886/2013), servizi di informazione per aree di parcheggio sicure e protette per camion e veicoli commerciali (Regolamento 885/2013), informazioni sul traffico in tempo reale a livello dell’UE servizi (Regolamento 2015/962) e informazioni di viaggio multimodali a livello UE (Regolamento 2017/1926); è stata quindi necessaria una revisione delle Linee Guida per l’implementazione degli ITS per renderle coerenti con le Normative.

sistemi ITS
2.

Le principali modifiche delle Linee Guida per la diffusione dei sistemi ITS in Europa

Sono state introdotte le seguenti modifiche principali:

  • raggruppamento e semplificazione del concetto del manuale di riferimento: i precedenti 19 documenti individuali delle Linee Guida per l’implementazione ITS sono stati combinati in un unico manuale di riferimento, con l’obiettivo di eliminare le ripetizioni e aumentare la chiarezza;
  • profili di servizio consigliati Datex II: in stretta collaborazione con l’azione di supporto del programma Datex II, è stato creato un profilo di servizio consigliato per ciascun servizio ITS. I profili di servizio consigliati sono disponibili pubblicamente e forniti gratuitamente. Le descrizioni del servizio ITS si riferiscono ai profili corrispondenti;
  • riferimenti alle specifiche C-Roads: sulla base della nota di collaborazione tra EU EIP e C-Roads, ogni servizio ITS è stato controllato per vedere se potesse essere supportato o integrato dai servizi C-ITS (Cooperative Intelligent Transport Systems). La descrizione del servizio ITS fa riferimento ai casi d’uso C-Roads corrispondenti;
  • riferimenti per l’implementazione ITS: sono stati raccolti 100 riferimenti per l’implementazione delle implementazioni ITS dei cinque corridoi del meccanismo per collegare l’Europa (CEF), convertiti in un formato uniforme ed elencati nell’allegato al manuale di riferimento;
  • gruppo target: per garantire che diversi gruppi di interesse possano ottenere rapidamente le informazioni pertinenti dal manuale di riferimento, i capitoli sono stati assegnati ai seguenti gruppi di interesse (Strategici, Responsabili dell’attuazione e Ingegneri esperti);
  • sito web: oltre all’intero manuale di riferimento in file PDF o documento stampato, le informazioni saranno fornite in modo intuitivo su un sito web che sarà disponibile online dall’estate 2021.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <