Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Pavimentazioni per nuove aree di sosta nell’aeroporto di Orio al Serio

Nell’ambito del piano di sviluppo dell’aeroporto di Milano Bergamo, la cordata di Imprese formata da Artifoni SpA, Impresa Milesi geom. Sergio Srl, Imemont Srl e Enneci Srl si è aggiudicata l’appalto per “L’ampliamento del piazzale Nord in direzione Est” per un importo di circa 11.000.000 Euro. Le opere rientrano nello scenario di pianificazione a lungo termine di S.A.C.B.O. SpA finalizzato a soddisfare i crescenti fabbisogni infrastrutturali e ottimizzare la funzionalità dello scalo. Tra le varie opere previste nell’appalto, la fornitura, la stesa e i controlli in opera dei calcestruzzi e dei conglomerati bituminosi sono stati affidati alla Mandante Impresa Milesi geom. Sergio Srl

La S.A.C.B.O. SpA

S.A.C.B.O. è la Società che gestisce l’aeroporto di Milano Bergamo, terzo in Italia per volumi passeggeri e cargo, con un ruolo di primaria importanza nel panorama del trasporto aereo continentale e un network di collegamenti verso 133 destinazioni in Italia, Europa e Nord Africa, e connessioni con hub per coincidenze intercontinentali.

Negli ultimi due decenni lo scalo è stato oggetto di un’evoluzione e trasformazione che, a fronte della costante crescita del movimento passeggeri, passati dai 1.200.000 del 2002 ai 12,3 milioni del 2017 e in avvicinamento ai 13 milioni nel 2018, ha consentito di adeguare le infrastrutture fornendo spazi, volumi e servizi in grado di garantire massimi livelli di efficienza operativa, con tempi di puntualità elevati dei voli, accessibilità facilitata e comfort in aerostazione, procedure d’imbarco agevoli e veloci e tempi di riconsegna bagagli ridotti.

I lavori di ampliamento dell’area Nord del sedime consentiranno di portare a 47 le 39 piazzole di sosta, continuando ad accogliere agevolmente aeromobili di ogni tipologia e dimensione. Il terminal, con una superficie di oltre 45.000 m2, dispone di 24 gate, 38 banchi check-in, due Vip Lounge, e offre un’area commerciale retail&food tra le più grandi d’Italia dedicate allo shopping aeroportuale.

Entro il 2020 sono previsti l’ampliamento dell’area Extra-Schengen, l’apertura di 11 nuovi gate d’imbarco, l’estensione del terminal passeggeri ai lati Est e Ovest, una nuova vip lounge e l’aggiunta di tre nuovi nastri riconsegna bagagli.

Nel nuovo Piano di Sviluppo Aeroportuale sono previsti investimenti per 435 milioni al 2030 e la realizzazione del collegamento ferroviario con le stazioni di Bergamo e Milano Centrale.

L’aeroporto di Milano Bergamo conserva il primato delle merci courier, sempre più sostenuto dalla crescita dell’e-commerce, e gestisce annualmente oltre 126.000 t di merci aeree di valore strategico per il settore produttivo territoriale, che trova risposta nell’efficienza dei servizi di spedizione aventi origine e destinazione nello scalo.

L’aeroporto di Milano Bergamo garantisce oggi oltre 9.000 posti di lavoro diretti, occupati cioè da lavoratori le cui attività sono direttamente riferibili allo scalo (gestore, handlers, Compagnie, controllori di volo, Enti di stato, sicurezza ai gate, pulizie, negozi, catering, ristoranti ed esercizi commerciali), a cui si aggiunge un numero equivalente di lavoratori indiretti, producendo circa 464 milioni di Euro/anno del PIL italiano (fonte ACI Europe).

Unitamente all’impatto indiretto e indotto, la presenza dello scalo genera circa 24.000 posti di lavoro e un valore economico di circa 985 milioni di Euro/anno a livello nazionale, contribuendo nella misura dell’8% al PIL del territorio bergamasco.