Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La rete europea dei trasporti in evoluzione continua

La Commissione ha pubblicato una relazione sullo stato d’avanzamento della costruzione della rete TEN-T relativa agli anni 2014 e 2015

Rete TEN-T

In base al sistema informativo TENtec, l’attuale stato di attuazione dell’infrastruttura di trasporto TEN-T raggiunge, in termini di conformità ai requisiti del regolamento TEN-T, percentuali tra il 75% e il 100% per la metà degli indicatori disponibili al momento, mentre per la restante metà è ancora inferiore al 75%. Per quanto concerne le ferrovie, i dati attualmente disponibili indicano che il 77% della rete ferroviaria centrale e il 76% di quella globale sono predisposti per lo scartamento standard di 1.435 mm. Per l’elettrificazione, l’81% della rete TEN-T è conforme ai requisiti.

L’ERTMS (il sistema automatico di frenaggio europeo) è risultato operativo soltanto sul 9,5% delle tratte dei Corridoi della rete centrale alla fine del 2015 (le informazioni per le altre tratte non sono ancora disponibili), il che indica l’evidente necessità di ulteriori investimenti. Il nuovo piano europeo di implementazione dell’ERTMS fissa obiettivi sino al 2023, in base ai quali all’incirca il 30-40% dei corridoi della rete centrale dovrà essere attrezzato.

Per quanto concerne le strade, il principale indicatore calcolato è il totale di chilometri conforme alla tipologia stradale di superstrade o autostrade. In base ai risultati, il 74,5% della rete centrale è attualmente conforme alle Norme, mentre soltanto il 58,1% delle strade della rete globale rispetta i requisiti. Al momento il TENtec non contiene informazioni sulla disponibilità di combustibili puliti, poiché i dati disponibili sono scarsi e manca un approccio comune tra Stati membri e fornitori.

Ciononostante, la Commissione sta analizzando i quadri politici nazionali per lo sviluppo di combustibili alternativi e delle relative infrastrutture. La Commissione ha inoltre finanziato uno studio sull’energia pulita per la realizzazione dell’infrastruttura di trasporto. Per quanto riguarda le vie navigabili interne, la rete centrale presenta già un tasso di conformità del 95% per i requisiti previsti, del 79,6% per l’attuazione dei RIS e del 68% in termini di pescaggio autorizzato di 2,50 m.

Per quanto concerne i porti marittimi, l’indicatore relativo ai collegamenti con l’infrastruttura ferroviaria indica il pieno rispetto dei requisiti TEN-T. Tuttavia, questo indicatore sarà rifinito per tenere conto anche della necessità di apportare miglioramenti al fine di accrescere la capacità del trasporto di merci. Il tasso di connessione alle vie navigabili interne è del 46% per la rete centrale e del 9% per la rete globale. Tuttavia, i dati relativi alle vie navigabili interne e ai porti devono essere trattati con cautela, poiché le informazioni della banca dati TEN-T non sono state ancora convalidate dagli Stati membri oppure non sono disponibili.