Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

L’innovazione tecnologica: la Direttiva europea 2004/54/CE

Trascorsi dieci anni dall’emissione, considerazioni per il conseguimento degli obiettivi della Direttiva europea relativa ai requisiti minimi di sicurezza per le gallerie della rete stradale transeuropea

L’innovazione tecnologica: la Direttiva europea 2004/54/CE

Riguardo al primo punto, l’attivazione della localizzazione GPS degli utenti in movimento sulla strada, consente al Gestore di monitorare le condizioni di deflusso. Informazioni potrebbero poi essere fornite spontaneamente dagli utenti come avviene in molteplici applicazioni di navigatori per cellulare.

Riguardo al secondo punto, il Gestore che avesse comunicazioni di sicurezza utili per gli utenti in transito su una tratta di strada potrebbe inviare queste comunicazioni a tutti gli utenti nell’area di interesse dell’informazione, di cui conosce la posizione tramite localizzatore GPS. Le informazioni potrebbero essere fornite con comunicazioni audio o scritte e pittogrammi visualizzati sullo schermo del cellulare.

C’è da considerare che attualmente la localizzazione dell’utente avviene mediante segnale GPS, che si perde all’interno della galleria. Tuttavia è possibile pensare di sviluppare opportuni algoritmi (in vero già allo studio da anni) capaci di combinare le informazioni GPS fornite dal dispositivo prima della perdita del segnale (ingresso in galleria) con le informazioni fornite dall’accelerometro e dal giroscopio, per valutare le variazioni di moto del dispositivo, o l’uso di tecnologie IPS (Indoor Positioning Systems) e stimare la posizione del mezzo in galleria. In tal modo, si potrebbe avere una mappa della distribuzione degli utenti con applicazione attiva all’interno della galleria incidentata.

Le funzioni protettive, oltre il rilevamento dell’evento, riguardano:

  • la qualifica dell’evento in corso;
  • l’allerta agli utenti in galleria e l’informazione agi utenti in galleria;
  • la facilitazione dell’evacuazione e della messa in sicurezza degli utenti.

Laddove il Gestore abbia notizia di un’emergenza in corso potrebbe attivare l’applicazione degli utenti in modalità di emergenza. L’applicazione potrebbe consentire l’attivazione di una chiamata d’emergenza alla centrale operativa del Gestore. Per qualificare l’evento in corso, potrebbe visualizzare una serie di icone tramite le quali l’utente può segnalare il tipo di emergenza in atto. Potrebbe inoltre essere fornita all’utente la facoltà di acquisire un’immagine dell’ambiente della galleria, che l’elaboratore centrale potrebbe scansionare, riconoscendo elementi caratteristici, quali possibili segnali identificativi di merci pericolose (cartelli arancioni), individuando automaticamente la tipologia di merce con tecnologia OCR e inviando una segnalazione pertinente all’operatore del centro di controllo.