Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

L’innovazione tecnologica: la Direttiva europea 2004/54/CE

Trascorsi dieci anni dall’emissione, considerazioni per il conseguimento degli obiettivi della Direttiva europea relativa ai requisiti minimi di sicurezza per le gallerie della rete stradale transeuropea

L’innovazione tecnologica: la Direttiva europea 2004/54/CE

Noto l’evento in atto, il Gestore potrebbe inviare comunicazioni di allarme vocale direttamente ai terminali degli utenti, con istruzioni di comportamento. Durante l’esodo è immaginabile che si possa continuare a tracciare il movimento degli utenti, disponendo di un’informazione anche laddove le condizioni ambientali si dovessero degradare limitando la capacità di monitoraggio offerta dai sistemi TVCC. Inoltre, laddove l’applicazione dovesse attivare in automatico la ripresa in continuo dalla telecamera del dispositivo, potrebbe disporre di immagini acquisite a bassa quota potenzialmente utili a fornire indicazioni sulle condizioni ambientali in cui si muovono gli utenti. Altre informazioni sulle condizioni ambientali possono essere acquisite e trasmesse in modo automatico dagli altri rilevatori.

La disponibilità della telecamera integrata con applicazione di lettura di codici grafici (per esempio, QR) può consentire all’utente di acquisire informazioni altrimenti difficili da fornire. Appare evidente che, pur nell’ipotesi di realizzazione di un sistema di questo tipo, non si può immaginare che tutti gli utenti dispongano dell’applicazione né che quelli che ne dispongono la tengano attiva. Non si può neppure immaginare di distrarre gli utenti dal loro autosalvamento con attività funzionali ad acquisire informazioni.

D’altro canto si deve rilevare che, laddove esistesse una tale applicazione, la probabilità di disporre di dispositivi attivi in caso di emergenza in galleria potrebbe essere tutt’altro che trascurabile, e che da questi si potrebbero acquisire molte informazioni, pur senza richiedere azioni specifiche agli utenti, e si potrebbe comunicare con loro accompagnandoli con continuità durante il processo di fuga. Questi utenti “informati” potrebbero costituire esempio e guida per tutti gli altri utenti, amplificando gli effetti del sistema.