Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’ideale in cantiere: il midiescavatore ZX85USB-5

Un mezzo Scai dalle dimensioni molto compatte, adeguato a differenti campi di applicazione

sfondo scai

La cabina Cres II

Osservando la cabina è facile intuire come i Progettisti Hitachi sappiano “guardare oltre”. Al momento, infatti, la certificazione Rops (Rolling Over Protective Structure) è in vigore per varie tipologie di macchine movimento terra (pale gommate, dozer, ecc.) ma non per gli escavatori.

L’ISO sta tuttavia valutando la possibilità di estendere anche a questa tipologia di macchina tale certificazione e perciò tutti i nuovi midiescavatori Hitachi sono stati dotati di cabine studiate in modo tale da poter agevolmente superare il test Rops. Inoltre la macchina è conforme alla cosiddetta OPG (Operator Protective Guards) di II livello (ISO 10262).

Dal punto di vista dell’operatività, la cabina CRES II presenta ampie superfici vetrate per garantire la massima visibilità anche in fase di brandeggio. La telecamera posteriore consente di completare l’opera grazie a un angolo di visuale pari a circa 120°.

Scendendo nei particolari, possiamo notare come nello spazio di lavoro, in basso a sinistra, si trovi lo stop di emergenza del motore, mentre nella zona anteriore vi siano i pedali per la traslazione. Questi ultimi offrono la possibilità di essere richiusi al fine di assicurare il maggior comfort garantendo più spazio per i piedi dell’operatore.

Il sedile a sospensione è riscaldato e regolabile, ha corsa breve e prevede il supporto per gli avambracci. Oltre ai due classici joystick, in questa macchina è inoltre previsto un terzo manipolatore per la gestione della lama dozer. Il nuovo monitor multifunzione, della stessa famiglia degli escavatori di grandi dimensioni, oltre dei dati di funzionamento informa di eventuali anomalie e permette di impostare i diversi intervalli di manutenzione e un sistema di antifurto cifrato.

Per la massima sicurezza, un particolare sistema impedisce l’avvio del motore qualora la leva di consenso del circuito dei manipolatori sia in posizione “Unlocked”. Com’è ovvio aspettarsi in una macchina di questo livello, la cabina è dotata di impianto di climatizzazione e di impianto radio.

Infine, un occhio di riguardo è stato posto al contenimento della rumorosità: a fronte dell’adozione di una nuova ventola di diametro maggiorato (500 mm in luogo dei precedenti 475 mm), l’operatore percepisce qui una rumorosità di 72 dB(A).