Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Più l’economia è connessa, più è competitiva

Uno studio della Commissione quantifica i vantaggi della rete TEN-T per l’economia

sfondo camnasio

Da non sottovalutare, infine, l’impatto che il completamento della rete avrà sui posti di lavoro “indiretti”: una rete di trasporti veloce, efficace e sicura aiuterà in maniera significativa lo scambio di beni e servizi, con conseguente aumento dei posti di lavoro per Imprese costruttrici o di trasporto. Anche in questo caso, a beneficiarne maggiormente saranno i Paesi dell’Est e del Sud Europa.

Inoltre, lo sviluppo della rete TEN-T porterà allo sviluppo di nuove tecnologie nell’ambito ferroviario come, ad esempio, locomotive più performanti per approfittare appieno della rete ad alta velocità.

Gli studi mostrano un incremento del Prodotto Interno Lordo UE dell’1,6% entro il 2030 (che corrisponde a circa 245 miliardi), percentuale che potrebbe aumentare ancora al completamento della rete (alcuni studi proiettati al 2040 parlano di un incremento del 2,6%). Naturalmente, sussisteranno sempre differenze fra i vari Stati membri.

In questo caso, gli studi tendono a mostrare che ne beneficeranno maggiormente gli Stati dell’Europa occidentale. Alcuni Stati, poi, otterranno grandi benefici solo dopo il 2030, a rete completata: sono quei Paesi (come gli Stati Baltici, ad esempio) nei quali non ci sono grossi lavori d’infrastruttura da effettuare e quindi non avranno vantaggi sostanziali nella fase di costruzione ma solo in seguito.

Gli studi economici mostrano che ogni Euro investito nel completamento della rete TEN-T porterà, a regime, un beneficio di 3 Euro a livello europeo, sommando tutti i settori dell’economia, ovviamente con le abituali differenze fra Stato e Stato.

Infine, il completamento della rete TEN-T permetterà un miglioramento della qualità della vita dei cittadini europei, permettendo collegamenti più facili e rapidi fra le varie regioni e all’interno di esse, sia per le merci che per le persone, riducendo le disparità e favorendo la coesione sociale, aspetto che non va mai sottovalutato nello studio di tutte le politiche europee.

Il completamento della rete TEN-T avrà quindi un impatto favorevole non solo per la politica dei trasporti, ma anche in materia di politiche economiche, sociali e ambientali.