Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’inaugurazione della linea Mendrisio-Varese

A 91 anni dall’ultima inaugurazione di una tratta transfrontaliera il completamento della Arcisate-Stabio consentirà collegamenti diretti tra il Canton Ticino e l’aeroporto di Malpensa

sfondo merzagora

L’inaugurazione

L’evento si è tenuto nel piazzale della stazione di Induno Olona, alla presenza, oltre che del Presidente Leuthard (che ha evidenziato come la linea sia “un segno del forte legame che unisce la Svizzera e l’Italia”) e del Ministro Delrio, del Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, del Direttore Infrastrutture delle FFS Philippe Gauderon, del Presidente di TILO nonché AD di Trenord Cinzia Farisè e dell’AD di Rete Ferroviaria Italiana, Maurizio Gentile. Negli interventi è stata rimarcata la cura del ferro in atto nella rete trasportistica italiana, nonché il fatto che la Arcisate-Stabio sia la prima linea transfrontaliera italiana del nuovo millennio, a 91 anni dalla precedente e a 111 anni dall’inaugurazione della linea del Sempione.

Per la Presidente della Confederazione Leuthard e il Ministro Delrio, l’incontro ha fornito anche l’occasione per discutere di altri temi legati alla politica dei trasporti. Entrambi hanno preso atto con soddisfazione del fatto che la dichiarazione di intenti da loro stessi firmata nel 2016 per promuovere la navigazione sul Lago di Lugano e sul Lago Maggiore stia dando i suoi frutti: la Gestione Governativa Navigazione Laghi (GGNL), cui appartiene Navigazione Lago Maggiore (NLM), e la svizzera Società Navigazione del Lago di Lugano (SNL), infatti, fonderanno entro Febbraio 2018 un Consorzio, grazie al quale in futuro la SNL potrà, tra l’altro, offrire un servizio di linea sulle acque svizzere del Lago Maggiore attraverso una concessione rilasciata dalla NLM.

Si è discusso anche del potenziamento dell’asse ferroviario del Sempione, degli impianti di trasbordo del traffico combinato in fase di costruzione nel Nord Italia e della pianificazione infrastrutturale a lungo termine. Lo sviluppo delle infrastrutture del traffico merci ferroviario rappresenta un elemento cruciale dei rapporti bilaterali tra i due Ministeri dei Trasporti e contribuisce all’attuazione della politica di trasferimento svizzera.