Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

La prima metropolitana leggera ad Aarhus

Il primo progetto ferroviario leggero della Danimarca si chiama Aarhus Light Rail e riguarda un’infrastruttura strategica alla quale è affidato lo sviluppo della seconda città danese per popolazione e dell’intera regione dello Jutland Centrale

La strategia del sistema tram-treno

La metropolitana leggera integrata con il sistema ferroviario è il fulcro della strategia su Aarhus: essa avrà la capacità di decongestionare dal traffico dei mezzi una delle città danesi maggiormente cresciuta negli ultimi anni, sostenendo addirittura un’ulteriore crescita della città senza impattare con l’ambiente e aumentando la qualità della vita dei suoi abitanti.

Al centro di un territorio a vocazione agricola, con il complesso ospedaliero più grande d’Europa, l’Università e un porto moderno, Aarhus è candidata a espandersi ulteriormente nei prossimi dieci anni come centro produttivo di servizi, di cultura e di innovazione tecnologica.

Studi tecnici preliminari hanno verificato come conciliare una maggiore e più efficiente mobilità con minori emissioni: da qui è nato il progetto Aarhus Light Rail Transit, incentrato sul sistema strategico tram-treno, uno dei più importanti investimenti della Danimarca.

La città aveva infatti la necessità di affrontare in particolar modo gli effetti della sua crescita. Essendo molto vivace, si è sempre più popolata attraendo ingenti flussi di pendolari che, dalle aree circostanti, si spostano giornalmente per lavoro. Il miglioramento della mobilità è certamente stato quindi il primo aspetto per contrastare la congestione, lo spazio e l’inquinamento. Al sistema LRT di Aarhus è dunque stato affidato il compito di migliorare la rete dei trasporti cittadini e dell’intera regione.

Inoltre, il sistema tram-treno – la cui fornitura di tram è stata finanziata per un importo di circa 80 milioni di Euro – dovrà sostenere il programmato e ulteriore sviluppo di Aarhus in piena compatibilità ambientale e garantendo la qualità di vita degli abitanti.

Nel complesso, sulla metropolitana leggera saranno operativi 26 tram e tram-treni forniti dalla Stadler. I 14 tram Tango – lunghi 39,2 m e operativi nel tratto settentrionale della linea LRT da Grenaa alla stazione centrale di Aarhus H – avranno una capacità di 266 passeggeri e raggiungeranno la velocità di 100 km/ora.

I 12 tram-treno VarioBahn invece – lunghi 32,4 m e operativi lungo la linea meridionale da Odder alla stazione di Aarhus H (quindi fino Lystrup via Lisbjerg) – potranno trasportare 224 passeggeri e raggiungere una velocità di 80 km/ora. Secondo la programmazione, ogni ora saranno in servizio – lungo la tratta centrale, tra la Stazione Centrale e l’ospedale universitario – fino a sei Tango e due VarioBahn, con un tempo di percorrenza di 17 minuti.

Il contributo annuo di risparmio energetico è stimato in 47 GW con una riduzione di 7.300 t di emissioni di CO2. Inoltre, grazie allo sviluppo dei trasporti, entro il 2030 è prevista un’espansione della popolazione di 45.000 abitanti, un aumento del patrimonio abitativo da 50.000 a 200.000 unità, l’incremento del 50% della popolazione studentesca (da 40 a 60.000) e la creazione di 50.000 nuovi posti di lavoro.