Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Veicoli del futuro, il Politecnico di Torino ai primi posti nel mondo

Il prototipo di veicolo IDRAkronos del Politecnico di Torino ha conquistato un posto di rilievo internazionale nel settore dei veicoli con alte prestazioni energetiche. IDRAkronos  ha infatti chiuso al secondo posto la Shell Eco-Marathon Europe  competizione, che si è svolta al Queen Elizabeth Olympic Park di Londra davanti a 25.000 visitatori, tra oltre 170 veicoli avveniristici ad alta efficienza energetica progettati da studenti delle scuole superiori e delle Università di tutta Europa. Il “succo” della competizione consiste nella capacità di progettare prototipi in grado di percorrere la maggior distanza possibile con l’equivalente di un litro di carburante o un kWh  o m3 di energia.

IDRAkronos è stato progettato da H2politO l’unico team universitario italiano ad aver concluso la competizione e si è confrontato con altri 12 veicoli nella categoria Prototipi alimentati a idrogeno.

Il veicolo in gara è costituito da una monoscocca autoportante in fibra di carbonio ed è alimentato da una Fuel-cell ad idrogeno da 500 W oltre che da un motore elettrico brushed ad alta efficienza da soli 250 W. Grazie a queste caratteristiche, il prototipo è riuscito a percorrere più della distanza che separa Roma da Kiev.

Ma H2politO ha conquistato anche un altro risultato: il secondo prototipo del progettato,  XAM, ha ottenuto un ottimo decimo posto su 26 veicoli partecipanti nella categoria urban concept a combustione interna e il quarto posto su 7 per la categoria a etanolo, con un consumo di 110 km/L.

Sempre lo stesso gruppo di studenti, infine, si è distinto pure per la sua capacità di spiegare il lavoro fatto. H2politO ha infatti vinto il Communication Award, riconoscimento al Team con la migliore capacità di comunicare sia sui social sia ai media tradizionali le caratteristiche del proprio progetto, ma anche nel promuovere la competizione grazie alla collaborazione con le aziende, studenti e giovani.