Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Logistica, Maroni: intesa con Liguria e Piemonte grande novità strategica

“Questa iniziativa è una grande novità, perchè non è mai successo che tre Regioni così importanti, le tre Regioni del NordOvest, si mettessero insieme per fare un’azione comune, una cabina di regia sulla logistica, sulle infrastrutture e sui trasporti.

Lavoriamo insieme, mettiamo insieme progetti, idee e risorse per chiedere al Governo di partecipare a questo grande, nuovo progetto: fare del NordOvest l’area centrale in Europa per la logistica, con un ruolo fondamentale per Genova e per la Liguria, sbocco al mare anche per Lombardia e Piemonte, perchè si possa intercettare le merci in transito e le si possa mettere su ferro, in modo da conciliare lo sviluppo con l’ambiente”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, intervenendo alla seconda giornata degli ‘Stati generali della logistica del Nord-Ovest, sul tema ‘Tra porti e valichi. Lo sviluppo passa da qui’, a Novara.

Consegnato dossier a ministro Delrio – La due giorni di lavoro, avviata ieri, rientra nell’ambito dell’intesa, sottoscritta il 5 febbraio 2015 tra Lombardia, Liguria e Piemonte, per la costituzione di una cabina di regia per il coordinamento strategico e la promozione del sistema logistico del Nord-Ovest. Questa mattina i presidenti Maroni, Toti e Chiamparino hanno consegnato al ministro Delrio il ‘Dossier conclusivo della prima fase dei lavori’, che contiene un primo elenco di interventi infrastrutturali relativi al potenziamento e all’adeguamento della rete ferroviaria del Nord-Ovest.

Eusalp – “Tutto questo sarà possibile grazie alla sinergia tra Ministero delle Infrastrutture, Regioni e Rfi – ha precisato Maroni -. La Lombardia ha già un ruolo importante nella Macroregione delle Alpi, Eusalp, che mette insieme 48 Regioni, di cui 8 italiane, più Svizzera, Austria, Baviera, Badenwürttemberg, Slovenia, Provenza e Rhône-Alpes: una sfida importante anche sul terreno della logistica, dei trasporti e della mobilità, dove la Lombardia ha il ruolo di coordinatore delle Regioni italiane e stiamo già lavorando per sviluppare progetti importanti e il Protocollo che sottoscriviamo sarà un punto di riferimento anche all’interno di questa macroarea per ottenere risorse e investimenti europei e per fare davvero tutto in tempi rapidi”.

Trasporto su acqua e navigabilità del Po – “Il trasporto sull’acqua, sui nostri fiumi e sui nostri laghi è un progetto che mi sta molto a cuore – ha aggiunto il governatore -, in particolare vorrei rendere il Po più navigabile di quanto non lo sia oggi. Noi come Lombardia siamo inseriti anche nella Macroregione Adriatico-ionica, proprio perchè Cremona è considerata un porto; io vorrei sfruttare di più il canale del ‘grande fiume’ anche per il trasporto merci, stiamo vedendo, anche con il Ministero, quali interventi siano necessari. L’acqua unisce, non divide, è un’opportunità che dobbiamo sfruttare”.

Al termine della mattinata il presidente Maroni ha sottoscritto, con il ministro Delrio e con i presidenti Toti e Chiamparino, il ‘Protocollo d’Intesa per l’attuazione delle iniziative strategiche del sistema logistico del nord-ovest’.