Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La rivoluzione nel mondo dei ponteggi

Le nuove attrezzature tecnologiche, leggere e maneggevoli che consentono di lavorare agevolmente sui viadotti

La rivoluzione nei cantieri è partita e viene dall’alto, cioè dal mondo dei ponteggi: si chiama Dedalo Tech e, grazie a un Team di Ingegneri e Ponteggiatori con un’esperienza pluriennale nei maggiori cantieri d’Europa, è in grado di realizzare soluzioni versatili e personalizzate per ogni tipo di esigenza, in particolare nei viadotti che – proprio grazie a questi nuovi ponteggi – non sono mai stati chiusi al traffico.

Si tratta di soluzioni che coniugano, inoltre, sicurezza, precisione e velocità e, di conseguenza, risparmio di materiali e dei tempi di installazione con una notevole diminuzione dei costi.

Dedalo Tech (https://dedalo.tech/) è un’Azienda trevigiana che si distingue, rispetto ad altre realtà del settore, per la personalizzazione dei ponteggi frutto di uno studio ingegneristico ad hoc che ha consentito, ad oggi, di realizzare più di 42 prodotti inediti al fine di soddisfare qualsiasi richiesta del mercato, anche le più complicate e difficili da realizzare.

Negli ambienti in cui si concepiscono i progetti di Dedalo Tech si incrociano i problemi quotidiani rilevati in cantiere – si tratti di interventi su edifici complessi o su altrettanto sfidanti infrastrutture stradali -, con le intuizioni teoriche di una squadra di Ingegneri in grado di trasformare in formule matematiche la situazione reale che viene loro sottoposta.

rivoluzione
1. Un particolare del montaggio della trave U-Fast X di Dedalo Tech

L’unione dell’esigenza pratica del “problem-solving”, con la successiva sperimentazione di prototipi messi a punto con le competenze maturate, sono dunque il valore aggiunto sul quale Dedalo Tech ha generato soluzioni innovative per intervenire su:

  • ponti e viadotti con lavorazioni su barriere, parapetti, pulvini, cordoli, ispezioni stradali e realizzazione di sovrappassi in virtù del rifacimento delle volte o delle gallerie;
  • facciate, con interventi particolari sugli edifici storici dove, per salvaguardarne l’integrità, si evita di porre degli ancoraggi;
  • creazione di supporti atti a sostenere le coperture per lavorazioni su imbarcazioni e aerei;
  • realizzazioni speciali per l’edilizia industriale e aeroportuale.

Dedalo Tech è quindi in grado di proporre una soluzione precisa ad ogni problema al fine di esaudire qualsiasi richiesta del mercato. 

L’innovativa trave U-Fast X

Fra i principali esempi va citata U-Fast X, una trave dalle particolari caratteristiche, che consente di far risparmiare tempo e denaro fino ad otto volte rispetto ai modelli tradizionali.

La trave U-Fast-X è di alluminio ed è alta solo 25 cm: proprio per le sue dimensioni e per la sua estrema leggerezza, è rapida da installare e meno faticosa, anche nel trasporto, rispetto ai componenti normalmente utilizzati in analoghe operazioni.

La minore larghezza di ogni singolo segmento, inoltre, permette il trasferimento di una quantità doppia di elementi rispetto a quella consentita utilizzando i modelli tradizionali.

Queste travi hanno fatto la differenza per i lavori di ripristino dei viadotti Valle Maggiore, Chesura e Vigne sull’Autostrada A27. Il Personale addetto al montaggio del ponteggio, grazie alla maneggevolezza di U-Fast X, ha realizzato l’allestimento in tempo record sfidando anche i primi freddi del periodo.

È stata realizzata una soluzione sospesa, che ha permesso, all’operaio addetto alla manutenzione, di agire completamente in piedi e senza creare disagi perché non è servito chiudere il traffico stradale.

  • travi
    2 euro
    2. La trave U-Fast X di Dedalo Tech in alluminio e con dimensioni ridotte
  • smontaggi
    3 euro
    3. Le diverse possibilità di profili delle travi U-Fast X
  • attrezzature
    4 euro
    4. Un particolare delle travi U-Fast di Dedalo Tech

La trave U-Fast

Altro prodotto innovativo è la trave U-Fast. Partendo dallo studio delle peculiarità della trave standard in acciaio da 45 mm, la trave U-Fast è, a tutti gli effetti, rivoluzionaria.

Realizzata in una leggerissima lega di alluminio EN AW 6082 T6, la struttura, messa a punto dagli Ingegneri di Dedalo Tech, è in grado di ospitare impalcati sia con profilo ad “U” che su tubo diametro 48 mm (o personalizzabile all’ occorrenza), grazie a briglie di diversa conformazione: questo si rivela estremamente utile per creare piani di lavoro continui senza ricorrere a ulteriori accessori di adattamento.

La speciale attrezzatura U-Launch per il montaggio delle travi

Una voce da porre in risalto va sotto il nome di U-Launch System e, in questo caso, è una vera e propria attrezzatura dedicata all’installazione delle travi stesse ideata per facilitare le dinamiche ed ottimizzare i tempi di montaggio.

Dedalo Tech la descrive come un sistema di allestimento per piani di lavoro sospesi in cui l’operatore è preceduto dal ponteggio che sta assemblando in modo da creare, di fatto, uno speciale punto di appoggio che assicura una totale assenza di rischi. L’ergonomia del sistema garantisce, quindi, maggiore sicurezza e velocità dell’operazione.

Questo metodo si è dimostrato fondamentale per gli interventi di manutenzione del viadotto Salinello, il più alto d’Abruzzo, lavoro firmato al 100% da Dedalo Tech.

Lavorare a più di 100 m di altezza richiede un occhio di riguardo in più sulla sicurezza: era importante che l’operatore che prestava servizio sul piano sospeso non fosse appesantito da carichi.

U-Launch
5. U-Launch System: velocità di montaggio attraverso sistemi di assemblaggio agevolati

Oltre all’ utilizzo delle travi U-Fast, U-Launch System è stato provvidenziale: l’operaio addetto al ponteggio è stato sgravato dal peso della trave in quanto la movimentazione è stata effettuata dalla guida varo con paranchi elettrici.

È stato un aiuto unico in fase di montaggio perché, oltre a permettere di agire con maggiore destrezza, ha accorciato i tempi del 20%. L’Autostrada A14, che sormonta il viadotto abruzzese, non è quindi stata chiusa anche in virtù dell’avvicendarsi del periodo estivo e il recupero strutturale è stato effettuato. 

La vite automatica di fissaggio U-Spin

Dare forma a un ponteggio implica chiaramente l’impiego di grandi quantità di elementi per fissare i singoli segmenti e l’intervento richiede tempo.

Dedalo ha pensato anche a questo: per accorciare i tempi, al posto della tradizionale accoppiata vite-bullone, è stata pensata una vite automatica, che lo studio di progettazione ha realizzato e chiamato con il nome di U-Spin.

Così facendo, le travi si possono unire – cronometro alla mano – fino a sei volte più rapidamente rispetto ai sistemi tradizionali.

Il carro mobile modellabile Dedalo.Chimera per gallerie

Infine, va tenuta presente la “punta di diamante” della progettazione dello studio trevigiano, ossia Dedalo.Chimera. Si tratta di un carro mobile, al quale possono essere agganciate strutture metalliche “modellate” sulla forma degli edifici o delle infrastrutture viarie in cui viene usato.

Il carro, innovativo sotto ogni aspetto, potendo spostarsi lungo il profilo dei manufatti, permette di traslare le impalcature su ruote senza dover procedere a continui smontaggi e identici riassemblaggi accelerando notevolmente l’avanzamento delle opere.

Dedalo Tech
6. Il viadotto Angitola a Pizzo Calabro: la mensola Fly 105 di Dedalo Tech più veloce e più sicura da montare

È una soluzione che ha già potuto dimostrare la sua efficacia, ad esempio, in interventi sulle superfici interne delle gallerie oppure, con il criterio della “trave inversa”, in operazioni di manutenzione su intradossi di viadotti grazie a piani sospesi agganciati al carro posizionato sulla superficie stradale.

La personalizzazione dei prodotti è fondamentale. A Pizzo Calabro (VV), sul viadotto ferroviario Angitola, serviva un sistema per fare la manutenzione del cordolo in notturna perché, durante il giorno, la linea ferroviaria restava aperta. Dedalo Tech ha quindi appositamente ideato la mensola FLY 105, veloce da montare ed estremamente sicura per l’operatore.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <