Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

La combinazione perfetta tra macchine di nuova generazione

Da Kleemann, il Mobicat 110(I) EVO2 e il Mobicone MCO 90(I) EVO2, frantoi combinati tra loro in modo ottimale per l’uso concatenato sulla pietra naturale

In cantiere con i frantoi Kleemann

Gli impianti mobili sono spesso utilizzati insieme nel primo e nel secondo stadio di frantumazione; pertanto, il livello di prestazioni congiunto e la semplicità di concatenamento rappresentano un vantaggio. Il frantoio a mascelle Mobicat MC 110(i) EVO2 e il frantoio a cono Mobicone MCO 90(i) EVO2 sono stati sviluppati da Kleemann proprio con tale fine e per garantire prestazioni, efficienza e flessibilità ottimali. Vediamo queste macchine nel dettaglio (www.wirtgen-group.com/italy).

Il frantoio a mascelle Mobicat MC 110 EVO2

Questo concentrato di efficienza che viene impiegato per la pre-frantumazione di quasi tutti i tipi di pietra naturale e per il riciclaggio ha prestazioni ragguardevoli: dimensioni compatte, una pre-vagliatura efficace e comandi semplici grazie al comando Spective.

macchine di nuova generazione
1. Il frantoio a mascelle Mobicat MC 110 viene impiegato per la pre-frantumazione di pietra naturale e per il riciclaggio

Le caratteristiche principali consistono in:

  • Continuous Feed System (CFS) per un’alimentazione ottimale;
  • un innovativo sistema di sbloccaggio frantoio per tempi di arresto brevissimi;
  • innovativi sistemi di sovraccarico e di regolazione a protezione del frantoio;
  • prevaglio a due piani indipendente orientabile;
  • potente ed efficiente azionamento diretto diesel;
  • soluzione di comando Spective, semplice e intuitiva.

Il frantoio a cono semovente Mobicone MCO 90(I) EVO2

È un compagno di lavoro affidabile per la roccia dura: il MCO 90 EVO2 offre non solo un prodotto di ottima qualità, come ci si aspetta da un frantoio a cono, ma anche un grande rendimento.

macchine di nuova generazione
2. Il frantoio a cono semovente Mobicone MCO 90(i) EVO2 impiegato particolarmente per frantumare roccia dura

L’impianto è caratterizzato da grande redditività, comandi facili e innovativi sistemi di protezione da sovraccarico.

Le caratteristiche principali consistono in:

  • soluzione di comando Spective, semplice e intuitiva;
  • Continuous Feed System (CFS) per un’alimentazione ottimale;
  • innovativi sistemi di protezione da sovraccarico;
  • potente ed efficiente azionamento diretto diesel;
  • possibilità di concatenamento con altri impianti Kleemann.
Il Mobicat MC 110 EVO2
3. Il Mobicat MC 110 EVO2 mentre produce granuli finemente frantumati dallo scarico laterale

Prestazioni combinate per la produzione di granuli di calcestruzzo o asfalto

I due impianti di frantumazione della nuova generazione EVO2 sono perfettamente combinati tra loro per quanto riguarda i punti di trasferimento del materiale e le prestazioni: il frantoio a mascelle dispone esattamente della potenza giusta per sfruttare in modo ottimale il frantoio a cono nel secondo stadio di frantumazione.

Il corretto livello di riempimento di un frantoio a cono è particolarmente importante per produrre la migliore qualità di granuli con un’usura minima.

L’MC 110 EVO2 consente di impostare la fessura di frantumazione in modo completamente idraulico con un intervallo fino a 180 mm.

A sua volta, grazie ai suoi nuovi utensili di frantumazione, l’MCO 90 EVO2 dispone di una fessura con un intervallo di 6-45 mm. A seconda del materiale in entrata, con un impianto di vagliatura collegato a valle è possibile produrre granuli di calcestruzzo o asfalto in un’unica operazione.

Una catena di impianti
4. L’accoppiamento intelligente di una catena di macchine

Il CFS per un processo di frantumazione ottimale e un accoppiamento linee intelligente

Il processo di frantumazione di entrambi gli impianti è ottimizzato automaticamente tramite l’innovativo controllo di alimentazione CFS (Continuous Feed System) in modo tale che il materiale sia sempre convogliato attraverso le macchine con la massima efficienza.

Nella fattispecie, il livello di riempimento delle camere di frantumazione viene monitorato. Se il livello di riempimento raggiunge un’altezza impostabile definita, l’alimentazione del materiale della macchina viene adeguata.

Questo sistema è la base ideale per un accoppiamento linee intelligente di una catena di impianti.

macchine di nuova generazione
5. L’MCO 90 EVO2 con i nuovi utensili di frantumazione ha una fessura con un intervallo di 6-45 mm anche per la disgregazione di granuli d’asfalto

Le sonde disponibili opzionalmente sul nastro di scarico e/o sul nastro di scarico fini della macchina collegata a monte monitorano il livello di riempimento dell’unità di alimentazione della macchina rispettivamente collegata a valle.

Da un punto di vista della sicurezza tecnica, tutti gli impianti di frantumazione e di vagliatura sono collegati tra loro via cavo. Se, in caso di necessità, venisse premuto un qualsiasi arresto d’emergenza sulla catena di impianti, tutte le macchine si arresterebbero in sicurezza.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <