Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Industria 4.0: kontrolON e la digitalizzazione degli impianti industriali

Tecno presenta kontrolON, il suo sistema di digitalizzazione degli impianti industriali, e racconta la propria esperienza nel settore della frantumazione e riciclaggio degli inerti

  For English version: https://www.stradeeautostrade.it/en/materials-technologies/industry-4-0-kontrolon-and-the-digitalization-of-industrial-plants/

Il successo nel settore degli inerti

Il lockdown ha imposto alle Aziende di accelerare i processi di digitalizzazione e di acquisire maggiore consapevolezza sull’importanza dell’innovazione.

Eppure, il processo di Digital Transformation, che prevede l’integrazione in Azienda di tecnologie digitali, nuovi prodotti e soluzioni informatiche, è un processo in realtà iniziato già da tempo.

La digitalizzazione coinvolge tutte le aree aziendali: è una vera e propria trasformazione capace di determinare l’aumento dei profitti e l’ottimizzazione di tempi e attività aziendali.

Con il diffondersi dell’emergenza Covid, quindi, la necessità di gestire da remoto i dati in tempi brevi e senza obbligo di spostamenti, per molti è solo diventata più forte.

Le Aziende che non avevano ancora attuato processi di digitalizzazione hanno dovuto approcciarsi all’interconnessione e – soprattutto – confrontarsi in maniera rigorosa con i propri dati, finora riportati, trascritti e analizzati perlopiù artigianalmente, a mano, a fine giornata.

Per affermarsi in uno scenario sempre più competitivo, gli Imprenditori hanno cominciato a dotarsi di sistemi che favoriscono la condivisione di dati e informazioni, rendendo possibile la comunicazione con sistemi già presenti in Azienda.

Implementando tecnologie IIOT (Industrial Internet of Things), hanno cominciato ad esplorare un ecosistema tecnologico vastissimo: una grande mole di informazioni raccolta da remoto, in tempo reale e senza alcun impedimento dettato dalle distanze tra siti produttivi, dagli imprevisti climatici o dai responsabili di impianto sempre più oberati.

Digitalizzazione
1. Il Team Ricerca&Sviluppo di Tecno

Cosa manca affinché i dati diventino informazioni strategiche per la gestione delle PMI?

È la domanda alla quale Tecno – ESCo, specializzata in servizi di digitalizzazione dei consumi energetici e della produzione industriale, risponde dal 1999. Il CEO Claudio Colucci: “Nella lunga esperienza Tecno, abbiamo sperimentato quanto possa rivelarsi dispersivo adottare applicativi – anche di ultima generazione – e limitarsi alla mera raccolta di dati.

È fondamentale analizzare quanto rilevato in modo da poter valutare azioni correttive mirate alla crescita delle performance. Possiamo affermare che il grande vantaggio di possedere piattaforme di monitoraggio da remoto risieda proprio nella fase di analisi dei dati raccolti.

Dall’esigenza dei nostri Clienti di conoscere in maniera sempre più rigorosa e sicura la propria Azienda, è nato kontrolON (https://kontrolon.eu/), la soluzione 4.0 che digitalizza consumi energetici, ore e quantità lavorate, attività di manutenzione, processi di gestione, emissioni di CO2, rendendoli fruibili in tempo reale direttamente dallo smartphone tramite app”.

KontrolON semplifica tutti i processi aziendali evitando la sospensione delle attività e altri fastidiosi imprevisti, inevitabili in assenza di una programmazione puntuale e un controllo efficace.

La piattaforma Cloud rileva i dati richiesti, li raccoglie in report personalizzati e invia alert automatici in caso di anomalie (produzione sottosoglia, mancata manutenzione o prossime scadenze, consumi non previsti, ecc.).

Le dashboard kontrolON sono personalizzabili e mobile friendly ed è possibile inserire nuovi panel o schermate a seconda dei dati da monitorare, semplicemente confrontandosi con il team di sviluppo Tecno.

“L’esperienza kontrolON non finisce qui: costruiamo insieme un percorso di education costante nel tempo. Periodicamente un Ingegnere Tecno si reca in Azienda per discutere con il team di lavoro quanto emerso (criticità, consumi eccessivi, emissioni riducibili, fermi macchina, produzione sotto soglia, ritardi nelle attività di   manutenzione) e valutare contestualmente azioni migliorative e nuove strategie per l’ottimizzazione delle risorse e l’aumento della competitività aziendale”. 

Il successo di kontrolON nel settore degli inerti

Alcuni settori industriali hanno sentito più di altri il bisogno di digitalizzare i propri impianti e di colmare il gap digitale, tra i quali quello della frantumazione degli inerti.

Importante filiera dell’economia italiana, cara al mercato edilizio per la realizzazione di conglomerati cementizi e/o bituminosi, strati drenanti, riempimenti, pavimentazioni stradali e – nelle sue forme più sottili – anche per la produzione di intonaci, manti, ecc..

L’insieme delle macchine impiegate per la lavorazione degli inerti comporta un consumo energetico notevole, seguito da costi ed effetti ambientali da non sottovalutare.

Pertanto, gli Imprenditori del settore hanno percepito immediatamente i benefici dell’utilizzo di kontrolON, in termini di miglioramento delle performance aziendali e di efficienza produttiva.

Per le Aziende conosciute da Tecno durante questo viaggio all’insegna dell’innovazione, l’acquisizione automatica del dato si è tradotta in una riduzione di tempi e di costi. 

kontrolON
2. La dashboard di kontrolON

Il caso di Ecologica 2000

Gli inerti provenienti dalle lavorazioni edili (industriali, residenziali, ecc.) vengono trattati in appositi impianti di smaltimento.

È questo il core business di Ecologica 2000, realtà da anni impegnata con ANPAR (Associazione Nazionale Produttori Aggregati Riciclati) nella diffusione di una cultura e corretta informazione legata al settore; specializzata dal ‘91 nel recupero e trattamento di materiale di scarto delle lavorazioni edili, Ecologica 2000 è prima su Roma per il recupero e il riciclaggio di rifiuti inerti, attiva anche nella raccolta e nello smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi.

“La principale necessità emersa durante il nostro primo incontro – spiega Colucci – era:

  • acquisire un sistema di monitoraggio che permettesse di visionare da remoto e in tempo reale il materiale in entrata e in uscita dall’impianto;
  • avere una soluzione unica per controllare, da qualsiasi luogo e in maniera precisa, la quantità di rifiuti inerti in ingresso e quelle lavorate;
  • ricevere un report periodico per verificare l’andamento della produzione e i tempi di lavoro.

Quindi, al fine di fare rilevazioni corrette e di controllare in qualsiasi istante la produzione, Ecologica 2000 ha scelto kontrolON, il nostro sistema di controllo della produzione e dei consumi degli impianti industriali. Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti e della soddisfazione del Cliente”.

Paolo Barbieri, Direttore Generale e Commerciale Ecologica 2000 e Presidente ANPAR, ha dichiarato: “Siamo convinti che in un panorama di proposte variegate, il sistema kontrolON abbia diversi vantaggi”.

kontrolON è un’esperienza completa di digitalizzazione e remotizzazione di tutti i dati aziendali, uno strumento semplice e innovativo grazie al quale intraprendere un percorso nuovo verso il cambiamento. Inoltre, è compatibile con gli incentivi 4.0 e rientra nei requisiti previsti dal Credito d’imposta 2020.

Da big data a good data con kontrolON.

  For English version: https://www.stradeeautostrade.it/en/materials-technologies/industry-4-0-kontrolon-and-the-digitalization-of-industrial-plants/

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <