Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Anas: in Piemonte 167 mln per la manutenzione delle strade

(come riportato in una nota di ANAS)

Fa tappa in Piemonte la rassegna di incontri online ‘Anas all’ascolto dei territori’ per approfondire il ruolo delle infrastrutture nella valorizzazione e nello sviluppo delle realtà locali

“Per Anas è un momento epocale, che ci vede passare da una manutenzione straordinaria a una programmata e sostenibile, per la quale sono stati stanziati 167 milioni di euro, tra cui 53 milioni quest’anno e 51 l’anno prossimo. Investimenti ai quali vanno aggiunti altri 870 milioni di euro per la realizzazione di nuove infrastrutture, tra cui ad esempio la ricostruzione del Colle di Tenda, insieme alla Francia”.

Così Angelo Gemelli, responsabile Struttura territoriale Anas Piemonte intervenendo al webinair ‘La sostenibilità si fa strada in Piemonte’ realizzato con la media partnership dell’Agenzia ANSA. Lo riporta la stessa agenzia Anas gestisce in Piemonte circa 1.620 chilometri di strade.

Alla rete storica in gestione, costituita da circa 690 chilometri, si sono aggiunti di recente circa 930 chilometri di strade prese in gestione dagli altri Enti, in particolare dalle Province. “Mantenere le strade efficienti e sicure – aggiunge Gemelli – vuol dire tante cose, ottimizzare i collegamenti, monitorare e sostituire gli impianti interni alle gallerie, affrontare tutti i problemi legati al dissesto idrogeologico, costruire nuove barriere di sicurezza, risanare ponti e viadotti.

Tutti interventi che, insieme alla mobilità stradale, vengono monitorati e seguiti h24 dalla Soc-Sala Operativa Compartimentale”. Claudio Arcovito, responsabile Sostenibilità e Politiche sociali Anas, punta l’attenzione sulla trasformazione in atto del sistema stradale nel senso della sostenibilità e della futura guida autonoma, attraverso interventi di ‘smart road’ che mettono in dialogo il veicolo con le infrastrutture stesse.  Arcovito parla anche di interventi di sostituzione delle luci stradali con i più economici led, della ripavimentazione di strade con polvere derivata da pneumatici esausti e di tutela della biodiversità locale.