Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Lo stato di avanzamento dei lavori di Ponte Morandi, Genova

Photo credit: Commissario Ricostruzione Genova

(come riportato da Rai News)

“In settimana completata la struttura”. Miracolo?

Qualcuno ha detto che è un miracolo, ma non lo è. Questa è la normalità”, ha dichiarato l’architetto Renzo Piano, con il suo studio autore del progetto, durante la trasmissione su Rai2 ‘Che tempo che fa’ con Fabio Fazio.

Il ponte sul Polcevera è il nuovo modello Italia, che vede in settimana concludere la parte in acciaio con il varo dell’ultima campata.

“L’Italia – ha detto Piano – sa fare queste cose. È triste che lo sappia fare solo quando è in condizione di emergenza”.

La struttura di 1.067 metri di lunghezza, 67 mila metri cubi di calcestruzzo e 24 mila tonnellate di acciaio e strutture metalliche, costituita da 18 pile per un’altezza complessiva di 1.500 metri, è un’opera che delinea lo skyline di Genova, la sua rinascita – come quella dell’Italia – dopo la tragedia del 14 agosto 2018 e un cambio di passo sull’agire della pubblica amministrazione.

“Questa settimana sarà completata la struttura del nuovo Ponte per Genova. Nelle prossime ore salirà l’ultimo impalcato della struttura.

Il cantiere non si è mai fermato, nemmeno un minuto, manco nelle ore più buie. È diventato ancora di più il simbolo di un Paese che non si ferma davanti alle avversità e sa reagire con coraggio e capacità. Spero diventi un esempio di come deve ripartire tutta l’Italia, con regole nuove, semplici, con coraggio e voglia di assumersi responsabilità”, è il post del Presidente della Liguria Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

“Prima che cominci una settimana cruciale per la nostra regione, con la fine dell’impalcato del Ponte e le riaperture di molte attività – aggiunge Toti – voglio ringraziare tutti, il Sindaco Marco Bucci, la sua struttura commissariale, le donne e gli uomini delle tante aziende impegnate nel cantiere, i professionisti, tutte le persone che non si sono mai fermate e hanno dimostrato che si può vincere il Covid-19, la cattiva sorte, la cattiva amministrazione e che ogni avversità può diventare una opportunità. Questa è la Liguria per la quale lavoriamo!”.