Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

L’Anas lancia maxi-servizio da 16 milioni per le ispezioni di ponti, viadotti e gallerie

Photo credit: Le Cronache Lucane

(come riportato su Edilizia e Territorio)

Otto lotti geografici in gara – con accordo quadro (triennale) – di due milioni ciascuno. Offerte entro il 10 luglio 2020

L’Anas ha lanciato un bando del valore di 16 milioni di euro rivolto ai professionisti tecnici per affidare i servizi di «ispezione principale di ponti, viadotti e gallerie». Il bando è suddiviso in 8 lotti geografici del valore di 2 milioni di euro ciascuno, relativi alle seguenti aree: lotto 1 – Strutture Territoriali Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria; lotto 2 – Strutture Territoriali Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Veneto; lotto 3 – Strutture Territoriali Emilia Romagna e Toscana; Lotto 4 – Strutture Territoriali Marche e Umbria; lotto 5 – Strutture Territoriali Lazio e Campania; lotto 6 – Strutture Territoriali Puglia, Abruzzo e Molise; lotto 7 – Strutture Territoriali Basilicata e Calabria; lotto 8 – Strutture Territoriali Sicilia e Sardegna.

«L’appalto – spiega la società del Gruppo FS – sarà affidato mediante Accordo Quadro di durata triennale». Ciascun operatore può concorrere per un solo lotto. La scadenza per la partecipazione è fissata al 10 luglio 2020.

L’Anas spiega che «l’ispezione principale, oggetto dell’appalto, è un’accurata ispezione visiva (anche mediante l’ausilio di by bridge, cestelli, impalcature etc.) dell’opera d’arte (ponti, viadotti, gallerie) ed è condotta da ingegneri generalmente una volta all’anno.
Questo appalto, inoltre, include, oltre all’esame visivo, anche alcune indagini e prove da effettuare in situ, qualora necessario (es. prove di propagazione acustica, esame ultrasonico, analisi vibrazionali, prove sclerometriche, laser scanner etc.) al fine di ottenere un quadro ancora più approfondito dello stato dell’opera».

Il bando di gara
I documenti di gara

In Veneto consegnati i lavori di quattro interventi del piano cortina 2021
Anas ha inoltre fatto sapere di aver consegnato alle imprese aggiudicatarie i lavori di realizzazione di quattro interventi ricompresi nel Piano di Potenziamento della Viabilità per l’appuntamento dei Mondiali di sci 2021 nell’ambito dei territori comunali di Longarone e Borca di Cadore.

Gli appalti fanno parte degli interventi di miglioramento prestazionale e funzionale della statale 51 “di Alemagna” nel tratto compreso tra lo svincolo di Castellavazzo (km 51,240) e l’imbocco della galleria Termine (km 53,350), nel territorio comunale di Longarone. Consegnati anche i lavori di adeguamento tecnico funzionale dell’intersezione con la viabilità comunale al km 88+400, nel tratto urbano di Borca di Cadore, ricompresi nel 2° stralcio del Piano di potenziamento della viabilità. Previsto nei prossimi giorni l’avvio dei cantieri di lavoro da parte delle imprese appaltatrici.

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,