Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Autostrade, Mit: subito gare per 1,7 miliardi per le concessioni scadute

Da Edilizia e Territorio di oggi la decisione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di mettere in gara alcune concessioni autostradali scadute.

Grazie alla norma inserita nel Decreto “Sblocca cantieri”, che consente di mettere a gara anche quelle concessioni autostradali scadute riguardanti infrastrutture su cui ci siano in corso progettazioni di lavori, il Ministero delle Infrastrutture è in grado di far partire subito due gare che, insieme, valgono 1,7 miliardi di euro di investimenti. È quanto spiega il MIT in una nota.

Nel primo blocco ci sono le gare per l’affidamento della concessione di Ativa (Torino-Ivrea-Quincinetto) – scaduta nel 2016 – e di Satap – scaduta nel 2017- per un valore di 900 milioni di euro complessivi. Nel secondo blocco la gara per le concessioni di Salt e di Autostrada dei Fiori, per un valore di circa 800 milioni di euro complessivi.

«Grazie alla misura del Decreto “Sblocca cantieri”, dunque, si evitano continue proroghe di concessioni scadute da anni e si consente, senza vantaggi competitivi per alcun soggetto, l’immediato sblocco degli investimenti finalizzati anche ad urgenti interventi di messa in sicurezza sulle tratte autostradali», conclude il MIT.