Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Ocse: bene riforme Italia ma serve PA efficiente e più innovazione

Negli ultimi anni “l’Italia ha varato numerose riforme strutturali ma per aumentare in maniera stabile la produttività servono una P.A. più efficiente, un ambiente migliore per il business, più innovazione e maggiore concorrenza, oltre a una migliore corrispondenza tra domanda e offerta di competenze”. Lo sottolinea l’Ocse nel rapporto 2017 sull’Italia, presentato oggi a Roma.

Ocse definisce “adeguata” la politica di bilancio del nostro paese “purché – precisa – lo spazio fiscale a disposizione venga usato per sostenere politiche che conducano a una crescita più rapida e più sostenibile”.

L’organizzazione indica come “priorità” il rilancio degli investimenti pubblici, soprattutto nelle infrastrutture, dal momento che questi dall’inizio della crisi sono scesi di oltre il 30% al 2,2% del Pil, il livello più basso degli ultimi 25 anni.