Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

BIM: Un salto di qualità nel futuro

Anche grazie a One Team, ANAS è all’avanguardia con la manutenzione digitalizzata in BIM, tecnologia fondamentale nella programmazione

BIM – Il percorso di digitalizzazione di ANAS

Il Building Information Modeling (BIM) è una metodologia per la digitalizzazione dei processi di gestione e sviluppo di opere di edilizia e di infrastrutture che abbraccia l’intero ciclo di vita dell’opera: dalla progettazione, alla realizzazione, alla gestione e manutenzione, fino alla sua dismissione.

Da alcuni anni, ANAS ha costituito, per il suo ruolo di primo piano come Stazione Appaltante del Paese, una struttura dedicata per l’applicazione nell’utilizzo del BIM e si è posta delle linee guida con obiettivi graduali di digitalizzazione in BIM di tutte le opere esistenti.

Un primo processo di digitalizzazione e monitoraggio è stato avviato anche grazie ai finanziamenti del PNRR, per una quota di 275 milioni iniziali. Il primo step consiste in 1.000 digitalizzazioni di opere esistenti.

Se la progettazione in BIM delle nuove strutture è ormai la prassi, la digitalizzazione è diventata fondamentale anche nella manutenzione programmata.

Il vantaggio è quello di ottenere, infatti, uno storico reale che consenta al manutentore di reperire facilmente tutti i dati anche su opere di ogni periodo di costruzione, i cui documenti non erano fin qui facili da recuperare. 

Building Information Modeling (BIM)
1. Il Building Information Modeling (BIM) è una metodologia per la digitalizzazione dei processi di gestione e sviluppo di opere di edilizia e di infrastrutture che abbraccia l’intero ciclo di vita dell’opera: dalla progettazione, alla realizzazione, alla gestione e manutenzione, fino alla sua dismissione (photo credit: ANAS SpA)

Le attività intraprese

Partendo inizialmente dai classici progetti in 2D, la sperimentazione sulla manutenzione digitalizzata si è svolta su tre diverse tipologie di infrastrutture:

  1. allargamento di una strada con inserimento delle nuove barriere ANAS;
  2. ammodernamento di una intersezione a raso con una rotatoria;
  3. risanamento di una galleria.

Sui primi due progetti, i software hanno consentito di progettare e modellare in BIM, verificando tutti i parametri previsti in riferimento alla Norma: un vantaggio non da poco se si considerano i tempi più ristretti e il superamento di problematiche dovute alla conformità normativa.

Nel terzo caso, la modellazione in BIM ha permesso di individuare tutti gli oggetti che compongono la galleria, sulla base dei quali sono stati poi progettati gli interventi previsti.

Altra fase importante è stata quella di archiviazione delle informazioni nel rispetto del modello dati ANAS per il monitoraggio delle opere secondo criteri già definiti dalle Norme di riferimento.  

I vantaggi del BIM

Oltre ai consueti vantaggi in fase di progettazione, ANAS sta perfezionando metodologie e analisi combinate con la modellazione BIM delle opere esistenti a vantaggio della fase di manutenzione.

Progettazione BIM
2. Oltre ai consueti vantaggi in fase di progettazione, ANAS sta perfezionando – assieme a One Team – metodologie e analisi combinate con la modellazione BIM delle opere esistenti a vantaggio della fase di
manutenzione (photo credit: ANAS SpA)

Con l’ausilio della metodologia BIM cambia lo scenario anche della programmazione degli interventi di manutenzione, permettendo in qualsiasi luogo e momento ai tecnici di fruire sia del contenuto informativo dei modelli che dei dati provenienti da rilievi o monitoraggi. Questo consente una programmazione degli interventi sempre più adeguata e non più di tipo emergenziale.

Se in precedenza, infatti, l’individuazione delle necessità erano correlate a tecnologie e metodi che supportavano la programmazione degli interventi con tempistiche non più accettabili, oggi – grazie a una più ampia informazione, all’ausilio dei modelli digitali e alle analisi predittive riguardanti le esigenze delle opere – si può programmare e intervenire in tempo utile con la conseguente ottimizzazione delle risorse. Il BIM è dunque davvero fondamentale nella fase manutentiva? Rispondiamo con un esempio.

Se gli interventi di canalizzazione della parte idraulica non sono effettuati per tempo, negli anni possono generare o peggio sovrapporsi a degradi importanti. Con il BIM e uno storico sempre aggiornato, l’Azienda riesce a prevenire questi danni; il BIM, infatti, individua ogni elemento necessario per la manutenzione.

Avendo consapevolezza di tutte le caratteristiche dell’opera e degli interventi realizzati negli anni, si raggiunge l’obiettivo finale: strade più sicure e risparmio sia di tempo che di denaro.

Avere uno storico così dettagliato significa non dover più cercare fogli in un cassetto o file in un vecchio computer e soprattutto poter prevenire danni rilevanti. 

Software One Team
3. Con l’ausilio della metodologia BIM cambia lo scenario anche della programmazione degli interventi di manutenzione, permettendo in qualsiasi luogo e momento ai Tecnici di fruire sia del contenuto informativo dei modelli che dei dati provenienti da rilievi o monitoraggi (photo credit: ANAS SpA)

La collaborazione con One Team

Per la digitalizzazione, ANAS si avvale anche del prezioso supporto di One Team (https://www.oneteam.it/geomaster/). Si è trattato di un supporto a 360° iniziato con un affiancamento di alcuni mesi: dall’analisi dei rilievi già eseguiti sul posto all’applicazione degli interventi sul progetto.

Grazie anche alla consulenza di One Team, risultato dopo risultato ANAS procede verso il BIM del futuro: molti degli oggetti modellati e archiviati restano di proprietà della Stazione Appaltante e potranno essere utilizzati e adattati alle successive progettazioni. Le librerie BIM rappresentano un vero tesoro per chi le ha a disposizione.

Inoltre, ora ANAS potrà aggiornare alcuni flussi informativi e operativi che, attraverso l’interazione con i modelli BIM, potranno essere ottimizzati in ottica di risparmio economico e di sostenibilità.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <