Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

ICE sulle Schwäbische Alb

La Redazione ha visitato i cantieri della linea ad Alta Velocità (ICE, Inter City Express) Stoccarda-Ulm, parte integrante del Corridoio europeo Parigi-Bratislava/Budapest

Il Lotto 2.4

In questa sezione di 6,5 km, la NBS abbandona le colline del Giura Svevo per giungere alla valle del Danubio. All’inizio del lotto la linea diverge dalla A8 e piega verso Sud-Est, per poi entrare nel tunnel Albabstieg (letteralmente: tunnel discendente dal Giura, 5.940 m), a doppio fornice e singolo binario. Lungo la galleria, la linea AV perde rapidamente quota, passando da 565 a 480 m slm: per questo motivo, qui i convogli viaggeranno a una velocità massima di 100 km/ora. I tunnel, collegati da by-pass trasversali ogni 500 m, si snodano sotto la caserma Rommel dell’esercito tedesco, sottopassano la valle del Lehr e infine terminano nel nodo ferroviario di Ulm, tra il Neutorbrücke e la B10, a breve distanza dalla Stazione centrale.

I lavori, iniziati nel Gennaio 2014, sono eseguiti dalla Spitze KG; lo scavo avviene con metodo convenzionale dai due portali e dall’attacco intermedio della Lehrertal, nei pressi del Berliner Ring. Dall’attacco intermedio, al momento di andare in stampa, sono stati scavati 1.632 m in direzione Ulm e 1.329,9 m in direzione Stoccarda per la canna Est; 1.375,4 m verso Ulm e 1.503,2 m verso Stoccarda per la canna Ovest. Dal portale di Dornstadt, l’avanzamento è di 1.570,6 m per la canna Est e di 1.701,7 m per la canna Ovest. Quindi 4.532,5 m per la canna Est e 4.580,3 m per la canna Ovest, il 77% circa dell’estesa totale.

Il Lotto 2.5A1

Lunga solo 1,2 km, questa sezione conduce dal portale meridionale del tunnel Albabstieg fino alla stazione centrale di Ulm, sottopassando la linea storica per Stoccarda e altre linee locali. Qui un binario si distaccherà dal tracciato e passando sul lato occidentale della stazione si dirigerà verso Friedrichshafen e il lago di Costanza, mentre l’asse principale si approccerà al lato orientale della stazione raggiungendo la nuova banchina dopo 600 m. La stazione sta subendo un radicale ammodernamento, che comprende tra l’altro la riorganizzazione dei fasci di binari e l’allargamento dell’esistente sottopasso pedonale. In futuro i treni potranno viaggiare su questa tratta a 100 km/ora. La rampa di 180 m che connette la linea AV alla stazione presenta una pendenza del 3,5%, la maggiore di tutto il tracciato: la brevità del raccordo non porrà comunque problemi ai convogli.

I Lotti 2.5A2 e 2.5B

Questi due lotti, come si accennava precedentemente, sono in esercizio già dal 2007. Il primo lotto (2.5a2) riguarda il ponte sul Danubio, tra Ulm e Neu Ulm: l’opera, che segna il confine tra il Baden-Württemberg e la Baviera, ha una lunghezza di 125 m. L’intervento è consistito nella ricostruzione e nell’allargamento del ponte esistente, che era oramai divenuto un vero collo di bottiglia tra le stazioni di Ulm e Neu Ulm, aggiungendo un binario su ogni lato al fine di portarne il numero da due a quattro. Ora i due binari settentrionali servono l’Alta Velocità, mentre i due meridionali sono dedicati ai servizi regionali.

I lavori per la realizzazione del ponte furono anticipati al fine di evitare eccessivi disagi all’utenza e agevolare il traffico ferroviario durante il completamento del progetto Neu Ulm 21 (Lotto 2.5b), una versione in piccolo di quanto in corso di realizzazione a Stoccarda. Il progetto è consistito principalmente nella ricostruzione di 6 km delle linee Ulm-Augsburg e Ulm-Kempten, nell’interramento in sotterraneo di parte dei binari, nel riposizionamento a Neu Ulm del terminal container di Dornstadt e nella posa in opera di 8 km di barriere antirumore. Ora la stazione dispone di quattro binari anziché 16, ma i treni a lunga percorrenza possono transitare a 160 km/ora.

Conclusioni

La nuova linea AV, che si snoderà per 84,8 km tra Stoccarda e Ulm, contribuirà a velocizzare gli spostamenti tra Monaco e Francoforte. La zona di Filder, comprendente l’aeroporto e il quartiere fieristico di Stoccarda, sarà raggiungibile in treno e i tempi di viaggio tra la Capitale del Land e Ulm saranno letteralmente dimezzati (da 51 a 28 minuti). Per rendere pienamente operativo tale collegamento, tuttavia, si dovrà prima dirimere la querelle del nodo di Mannheim, dato che la città ha rifiutato il progetto del by-pass ferroviario proposto da Deutsche Bahn.

I lavori sulla tratta Ulm-Wendlingen, che comprende oltre 30 km di gallerie, sono in corso, e si prevede l’inaugurazione dell’intera infrastruttura per Dicembre 2021. L’opera avrà un costo di 3.260 milioni di Euro: è stata finanziata dal Governo Federale e dall’Unione Europea per 2.310 milioni, mentre il Land del Baden-Württemberg ha contribuito con 950 milioni.