Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Rimozione di fango e detriti con aspiratori a risucchio

Il rapido ed efficace intervento di sette macchine della Gerotto Federico Srl nella disastrosa alluvione nel comune di Aulla (MS) avvenuto in Ottobre

La violenta ondata di maltempo dello scorso Ottobre che ha colpito la Toscana ha provocato ingenti danni soprattutto al comune di Aulla (MS).

Immagini

  • La violenta ondata di maltempo che ha colpito la Toscana 
    article_288-img_5687
    La violenta ondata di maltempo che ha colpito la Toscana 
  • Il tubo di aspirazione per velocizzare le operazioni di pulizia
    article_288-img_5688
    Il tubo di aspirazione per velocizzare le operazioni di pulizia
  • L’impianto mobile d’aspirazione
    article_288-img_5689
    L’impianto mobile d’aspirazione

A causare il disastro è stata la piena del fiume Magra che, con la forza dell’acqua insieme a fango e detriti, ha devastato un intero paese.

L’intervento degli escavatori a risucchio è stato indispensabile per la pulizia dell’intero Comune.

Sono stati chiamati ben sette mezzi che hanno lavorato ininterrottamente per ripulire la città dal fango, un materiale che più passano i giorni più si indurisce e diventa sempre più difficile da rimuovere anche con il badile. Insieme ai Vigili del Fuoco, ai Militari, ai tanti volontari è iniziata l’opera di rimozione del fango e dei detriti.

Il problema è proprio il materiale fangoso che un semplice spurgo non riesce ad aspirare se non utilizzando dell’acqua, invece con il camion aspirante si ripulisce dalla cantina ai sottopassi. È doveroso sottolineare la volontà della gente del posto e dei volontari che armati di badile avvicinavano il fango al tubo di aspirazione per velocizzare le operazioni di pulizia.

Non è la prima volta che la Gerotto Federico Srl interviene in casi di calamità naturali come questo e quasi sempre si è trattato di alluvioni.

Ad esempio dopo l’alluvione del Veneto dell’anno scorso, dove ha ripulito completamente dal fango l’autostrada con l’attrezzatura Lavaspyra Gerotto. Anche nel 2009 a Messina l’escavatore a risucchio ha ripulito dal fango strade e sotterranei.

La tecnologia del risucchio è oramai una tecnica di intervento consolidata in Europa, e sempre più conosciuta anche in Italia grazie alla Gerotto Federico Srl.

È l’espressione della più alta tecnologia al servizio dello scavo ed assicura la massima sicurezza per gli operatori, una elevata riduzione dei tempi di operazione, il minimo ingombro dell’area d’intervento ed un basso impatto ambientale.

Il principio di funzionamento è quello del “bidone aspiratutto”. Una turbina radiale produce un flusso d’aria che, convogliata in un tubo di 250 mm, ha la potenza di aspirare materiali con qualsiasi tipo di consistenza, liquida, solida o melmosa, fino a 30 m di profondità e 150 m di lunghezza. Il materiale aspirato viene accumulato all’interno di un cassone ribaltabile; le particelle sottili che rimangono sospese nel flusso d’aria, vengono separate grazie ad una serie di filtri e pertanto l’aria torna pulita in atmosfera.

L’aspirazione a secco è garantita da un potente flusso d’aria e permette di lavorare in assenza di sistemi di pulizia che utilizzano acqua ad alta pressione.

Il materiale aspirato, e quindi il materiale da smaltire, avranno dunque una consistenza solida riducendo i costi di smaltimento. La rapidità di intervento, la potenza di aspirazione e la duttilità del mezzo e dei suoi accessori, lo rendono l’ideale per effettuare lavori in situazione di emergenza meteo.

Grazie alla possibilità di aspirare ogni consistenza di materiale, sia liquida che solida o melmosa, le macchine della Gerotto sono risultate essere l’ideale per aspirare le centinaia di metri cubi di detriti e sporcizia rimasti nel territorio dopo il ritirarsi delle acque. Il lavoro, per quanto vasto e faticoso, alla fine è risultato eseguito a regola d’arte ed in tempi ridotti; senza l’utilizzo di questa tecnologia tale lavoro sarebbe stato svolto da normali escavatori ed operatori che a mano non avrebbero garantito la stessa resa in termini di pulizia e velocità.

Infine, va sottolineato che gli escavatori a risucchio, non utilizzando tecniche di aspirazione invasive, garantiscono la tutela della pavimentazione comunale e privata, che altresì potrebbe essere danneggiata dall’utilizzo di pale o escavatori.

Per finire il lavoro di ripristino è stato necessario l’uso della Lavaspyra Gerotto, un accessorio che posizionato dietro all’escavatore a risucchio pulisce in profondità il manto stradale, eliminando ogni residuo di fango. Grazie ad ugelli e alla forte aspirazione, la pulizia risulta ottimale.