Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Night Vision: arriva sulle auto una innovativa tecnologia militare che potenzia la guida notturna

(Come riportato in una nota de Le Strade dell’Informazione)

Il sistema rileva al buio persone e animali in strada riproducendone le sagome sul cruscotto.

Una tecnologia nata in ambito militare che può migliorare in termini di sicurezza la guida notturna. implementa i suoi sistemi di assistenza alla guida con Night Vision, una camera termica a raggi infrarossi che, a differenza dei normali fari a led, rileva al buio, la temperatura corporea degli oggetti sulla strada, dalle persone agli animali, riproducendone la sagoma sul cruscotto digitale della vettura.

Ovvero, qualsiasi oggetto in movimento, con un’altezza superiore a 50cm, nel momento in cui si trova di fronte alla vettura, viene segnalato immediatamente sul display su un visore in scala di grigi. 

Quando la persona o l’animale che si pone davanti alla vettura è in prossimità della traiettoria dell’auto, l’immagine viene contornata da una cornice gialla, se invece c’è una possibilità reale di collisione, la cornice diventa rossa e si attiva un allarme acustico. Il rilevamento va dai 15 ai 200 metri in base alle condizioni di visibilità. Il sistema funziona fino ad una velocità che non deve superare i 160 km/h, e con temperature esterne comprese tra -30 e +28 gradi centigradi.