Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Anfia, le autovetture elettrificate sono il 20% del mercato in Italia

(Come riporta una nota de “Le Strade dell’Informazione”)

I dati in un focus di approfondimento sul mercato italiano nel 2020

Come procedono le immatricolazioni delle auto elettriche ed ibride che nel prossimo futuro cambieranno la mobilità delle nostre strade e delle nostre città?

Secondo gli ultimi dati comunicati da Anfia, l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, in un Focus di approfondimento sul mercato italiano nel 2020, con 221.893 ibride mild/full e 59.894 ricaricabili immatricolate da inizio anno, le auto elettrificate oggi valgono il 20% del mercato e questo dato mette in evidenza l’interesse dei consumatori verso una mobilità sostenibile.

Se si osservano i dati nel dettaglio, l’attenzione dei consumatori verso le automobili elettrificate, che in futuro avranno meno limitazioni alla circolazione è dunque marcata: da inizio anno, il 64% delle auto ibride ed elettriche sono state acquistate da privati/persone fisiche.

Nel 2020 le auto ricaricabili valgono il 4,4% del mercato nel suo complesso, mentre nello stesso periodo dello scorso anno la loro quota di mercato non raggiungeva l’1%. Si amplia la gamma di modelli elettrificati offerti, stimolando l’interesse dei consumatori privati e società.

A dicembre, si assiste ad una buona performance dei modelli ibridi di Fca: Lancia Ypsilon, Fiat Panda e 500 si posizionano, rispettivamente, al secondo, al terzo e al quarto posto. Le versioni plug-in di Jeep Compass e Renegade occupano la seconda e la quarta posizione tra le Phev.

Infine, la versione elettrica della Fiat 500, l’ultima arrivata di Fca sul mercato delle elettrificate, si posiziona al primo posto tra i modelli Bev di dicembre. Tra i segmenti sono i suv a detenere la maggiore quota di mercato con il 42% per tutte le categorie, con una riduzione del 24% rispetto allo scorso anno, ma comunque inferiore alla riduzione del mercato -28%.

Anche le utilitarie registrano una riduzione: -23%, pur mantenendo una quota di mercato del 22% per il periodo gennaio-dicembre. Seguono le super utilitarie con il 17% di quota di mercato e una riduzione del 34% e il segmento delle medie con una quota del 13% e una riduzione del mercato del 29,5%. 

Corre la mobilità elettrica e innovativa con un’ampia gamma di offerte e di interesse da parte dei consumatori che inizia ad aumentare la quota di percentuale delle immatricolazioni con l’acquisto di un autoveicolo che rispetta l’ambiente.

Share, , Google Plus, LinkedIn,