Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Luigi Giampaolino nominato presidente dell’Istituto grandi infrastrutture

Si ringrazia lo staff di GdS.it per la foto pubblicata

Il presidente emerito della corte dei Conti succede allo scomparso Giuseppe Zamberletti alla presidenza dell’Igi.

L’Igi (Istituto Grandi Infrastrutture) ha nominato il presidente emerito della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino, presidente dell’Istituto.

Lo rende noto un comunicato dell’associazione. « Giampaolino – afferma la nota dell’Igi – rappresenta simbolicamente la figura ideale del grand commis dello Stato che mette a disposizione dell’interesse pubblico la propria alta competenza, da lui maturata nella prefettura, nella magistratura ordinaria e quindi in quella contabile, dove ha raggiunto la più alta carica.

Contemporaneamente, ha messo la propria esperienza di alto magistrato al servizio di vari governi, come capo di gabinetto e di uffici legislativi di primo piano.

Grazie alla sua preparazione, all’alto senso dello Stato e alla sua esperienza, è stato chiamato alla presidenza dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici. Parallelamente allo svolgimento di questi incarichi, può vantare un’intensa attività di studioso della materia amministrativa, con contributi che hanno toccato svariati campi di questo settore ed in particolare la tematica dei contratti pubblici».

«Per l’Igi – aggiunge la nota – il presidente Giampaolino rappresenta la continuazione ideale del compianto presidente Zamberletti, sia perché suo stretto collaboratore nelle esperienze di governo, sia per essere circondato da stima indiscussa nel campo amministrativo non inferiore a quella di cui godeva, nel campo politico, il presidente Zamberletti.

Con la presidenza Giampaolino, si apre per l’Igi, una stagione di rinnovato impegno non solo sui temi che hanno costituito il centro del dibattito dell’Istituto, ma anche per l’attenzione a problematiche di rilevante interesse per le pubbliche amministrazioni».