Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Infrastrutture. Rossi (Regione Toscana): Italia arretrata, governo agisca

"Chiunque viaggi un po' in Europa si accorge subito della nostra arretratezza infrastrutturale e non può che provare un senso di vergogna. Tutti devono fare la propria parte per far uscire il Paese da questa situazione che ci impedisce di crescere e quindi di creare lavoro.

Noi, come Regione Toscana, ci siamo assunti le nostre responsabilità e siamo disposti a farlo ancora. Al governo chiediamo di fare la sua parte perchè, così non si può andare avanti".

Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, prendendo spunto dai fatti di cronaca di Roma.

"Non c'è sviluppo nè lavoro senza infrastrutture- ha chiarito-. L'aeroporto di Fiumicino versa in un disastro da mesi: incendi, ritardi, scioperi selvaggi. Quindici anni fa è stato privatizzato, ma i Benetton, si sa, sono di mano corta e non fanno gli investimenti.

L'aeroporto di Firenze- ha aggiunto, calandosi nella realtà regionale- si blocca con un po' di vento. I treni dell'alta velocità confliggono con quelli regionali e basta l'incendio di poche sterpaglie per finire nel caos.

Il sotto attraversamento di Firenze è fermo come le terze corsie autostradali. La Tirrenica prova a ripartire solo ora dopo anni di stallo".