Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Consolidamento e ancoraggio di un muro spondale controterra

L’annullamento delle spinte orizzontali che agiscono a tergo del muro spondale del canale Veraro (VE), con funzione di sostegno e supporto per il cordolo e relativi parapetti di prossima realizzazione, grazie alla tecnologia Uretek Microanchors®

Un muro spondale controterra

La Committenza – l’Unità Organizzativa Genio Civile di Venezia – ha previsto gli interventi di consolidamento strutturale della riva sinistra del canale Veraro, nel comune di Strà (VE).

Nello specifico, si è trattato di lavori di rifacimento del muro di sostegno e del rivestimento spondale del canale (Legge 191/2009 – interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico – come da accordo di programma del 23.12.2010 integrato in data 10.11.2011 tra il M.A.T.T.M. e la Regione del Veneto).

Il progetto generale
1. Una visione d’insieme del progetto generale

La riva si trova in un contesto di pregio architettonico data la vicinanza con Villa Pisani e il relativo parco (https://www.uretek.it/video/stabilizzazione-manufatti-controterra).

Gli interventi si sono resi necessari a causa dell’avanzato livello di degrado dell’attuale muro di sostegno in laterizi, che presentava evidenti fuori-piombo e un generale stato di ammaloramento dei paramenti murari, generato sia dall’invecchiamento dei materiali che dal traffico stradale che induce sovraccarichi e vibrazioni.

Data la potenziale instabilità della parte sommitale, con vistose fessurazioni della pavimentazione stradale e del cordolo superiore del muro, si è deciso di demolirla e di ricostruirla.

L’intervento Uretek Microanchors
2. Dettagli esecutivi dell’intervento Uretek Microanchors®

Dato l’angusto spazio di lavoro, per contrastare le spinte orizzontali che agiscono a tergo dell’opera di sostegno, si è utilizzata la tecnologia Microanchors di Uretek, realizzando una fila di ancoraggi costituiti da micro-tiranti in acciaio posizionati e ancorati tramite iniezioni di resine espandenti Uretek Geoplus®.

L’intervento di consolidamento strutturale prevede, previa demolizione dei primi 70 cm del muro esistente, la costruzione di un cordolo in c.a. di altezza 70 cm e larghezza 81,5 cm, collegato con barre in acciaio alla muratura sottostante.

Attraverso il cordolo, è prevista la realizzazione, lungo tutto lo sviluppo del muro di sponda, di una fila di tiranti Uretek Microanchors posti a interasse di 0,5 m. I tiranti hanno una lunghezza pari a 5 m (lunghezza libera 2 m, fondazione 3 m) e inclinazione 15° sull’orizzontale. 

Il prospetto lato muro spondale
3. Il prospetto lato muro spondale

Le fasi operative

Passando per i prefori allestiti nel cordolo in calcestruzzo armato, si è perforato il terreno fino a una profondità di circa 5 m con una inclinazione di 15° rispetto all’orizzontale.

Nei fori si sono posati i micro-ancoraggi, con un interasse di 50 cm, fino alla lunghezza di progetto.

Nella fase successiva si è utilizzata una speciale resina espandente che, uscendo alla fine del tubo d’iniezione, ha solidarizzato l’ancoraggio al terreno.

La sezione tipo dell’intervento
4. La sezione tipo dell’intervento con Uretek Microanchors®

Infine si è provveduto alla tesatura dei micro-ancoraggi incuneando la testa nella piastra di ripartizione sulla superficie dell’opera di contenimento. L’entità del tiraggio è stata rilevata grazie a un martinetto collegato a una cella di carico.

In seguito, la parte sommitale del muro è stata ricostruita con un rivestimento in mattoni faccia a vista.

La progettazione strutturale dell’intervento è stata sviluppata dal Direttore dei Lavori, Ing. Alessandro Morandi, dell’U.O. Genio Civile di Venezia – Regione Veneto mentre il Service Tecnico per la progettazione delle opere è stato affidato all’Ing. David Voltan, già Direttore Operativo dei lavori.

  • Lo schema esecutivo dei tiranti
    5 Lo schema esecutivo dei tiranti
    5. La pianta dello schema esecutivo dei tiranti
  • Uretek Microanchors
    6 Uretek Microanchors
    6. L’esecuzione del lavoro con tecnologia Uretek Microanchors®

Si riportano le verifiche delle opere di sostegno riguardanti il progetto di rinforzo strutturale del muro di sponda del canale Veraro che scorre parallelo a Via Tergola.

La determinazione dei parametri geotecnici utilizzati per le analisi si è basata sui risultati della campagna di indagini eseguita dalla Ditta Sacchetto Perforazioni Geotecnica Srl.

La sezione risulta verificata e in figura si riportano le superfici di scorrimento analizzate e la superficie con minimo fattore di sicurezza.

  • L’iniezione della resina Uretek Geoplus
    7 L’iniezione della resina Uretek Geoplus
    7. Un dettaglio dell’iniezione della resina Uretek Geoplus®
  • Le cannule Uretek Multipoint
    8 Le cannule Uretek Multipoint
    8. Un dettaglio delle cannule Uretek Multipoint® con piastra di ripartizione
  • Il tiraggio
    9 Il tiraggio
    9. La tesatura e il controllo del tiraggio

Le tecnologie brevettate Uretek®

Grazie all’utilizzo combinato delle varie tecnologie brevettate, Uretek® è in grado di fornire ulteriori soluzioni per la manutenzione del sistema strade, ponti e gallerie.

Oltre al sopracitato intervento è possibile:

  • il ripristino della planarità di pavimentazioni stradali o sottofondi, grazie all’iniezione di resine recuperare la portanza e mettere in sicurezza le strutture portanti di ponti e viadotti (pile, contrafforti, pulvini, fondazioni);
  • il consolidamento dei terreni e delle strutture di fondazione;
  • il ripristino del legante murario deteriorato su strutture in mattoni, pietre e materiali misti;

  • Uretek Microanchors
    10 Uretek Microanchors
    10. Una visione laterale dell’Uretek Microanchors®
  • La sezione di calcolo
    11 La sezione di calcolo
    11. Schema della sezione di calcolo
  • recuperare abbassamenti o cedimenti differenziali di strutture, opere manufatti;
  • mettere in sicurezza gallerie, sottopassi e manufatti potenzialmente pericolosi;
  • l’arresto di infiltrazioni e dilavamenti;
  • riempire cavità e ancoraggi di murature per prevenzione cedimenti o collassi;
  • la mitigazione del rischio sismico;
  • incrementare, adeguare o recuperare la portanza di terreni e strutture per restauri o nuove installazioni.

  • Verifiche di stabilità generale
    12 Verifiche di stabilità generale
    12. Le verifiche di stabilità generale
  • Ripristino di una pavimentazione stradale
    13 Ripristino di una pavimentazione stradale
    13. Un esempio di intervento per il ripristino e il consolidamento della pavimentazione stradale

Uretek Group

Azienda italiana con sede in provincia di Verona, da oltre 30 anni (e più di 55.000 interventi eseguiti) Uretek Group si pone al fianco di Progettisti, Tecnici, Enti Pubblici e Aziende di costruzione e manutenzione stradale per l’esecuzione di lavori e per l’assistenza alla progettazione.

Uretek opera direttamente (con filiali di proprietà) in Spagna, Francia, Svizzera, Austria e Slovenia ed applica le sue soluzioni, tutte ottenute tramite l’iniezione di resine, ai sistemi stradale, ferroviario, aeroportuale, portuale oltre che per edilizia pubblica e privata.

  • Intervento su plinti di fondazione ok
    14 Intervento su plinti di fondazione ok
    14. La modalità di intervento su plinti di fondazione
  • Infiltrazioni in tunnel
    15 Infiltrazioni in tunnel
    15. L’arresto delle infiltrazioni in tunnel stradale o ferroviario
  • Consolidamento di murature
    16 Consolidamento di murature
    16. Il consolidamento di murature

L’Azienda è attiva nei lavori di ripristino delle strutture senza interferire con la vita e l’attività delle persone, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative uniche e brevettate che agiscono in modo rapido e conservativo.

Vengono iniettate resine con precisione per consolidare terreni e murature, arrestare infiltrazioni, riempire cavità, sollevare pavimentazioni e manufatti e ancorare muri controterra.

Gli interventi Uretek® possono essere dimensionati utilizzando il software di calcolo SIMS 2.0 sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Torino. Partendo dai parametri geotecnici del sito e inserendo i valori di progetto da raggiungere (come indicato in fase di progettazione dal Committente), si individua la maglia di iniezione per l’esecuzione dei fori e si stabilisce il quantitativo di resina da iniettare. 

  • Infiltrazioni in sottopasso
    17 Infiltrazioni in sottopasso
    17. L’arresto delle infiltrazioni in un sottopasso ferroviario
  • Ripristino di un manto stradale
    18 Ripristino di un manto stradale
    18. La stabilizzazione e il ripristino della planarità del manto stradale

Dati tecnici

  • Direttore dei Lavori e Progettista Strutturale delle opere: Ing. Alessandro Morandi dell’U.O. Genio Civile di Venezia presso la Regione Veneto
  • Direttore Operativo dei Lavori e Service Tecnico alla progettazione: Ing. David Voltan dello Studio Voltan Ingegneria
  • Impresa Appaltatrice: Cimoter Srl
  • Campagna di indagini: Sacchetto Perforazioni Geotecnica Srl
  • Esecutori dei Lavori: Uretek Italia SpA

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <