Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Traporto aereo: Airbus mette in servizio il nuovo Beluga XL

Il primo di una flotta interna di aerei cargo per il traporto di componenti di grandi dimensioni

Il 9 gennaio scorso è entrato in servizio il nuovo gigante dei cieli targato Airbus. Esclusivamente adibito ai trasporti cargo, il velivolo prende il nome di Beluga XL ed è il primo di una flotta di sei aerei ad esclusivo uso aziendale, per il trasporto di componenti aeree di grandi dimensioni. Si tratta di un velivolo molto speciale, che consente di incrementare del 30% le capacità di trasporto rispetto al passato.

Per dare l’idea delle capacità di impiego, l’aereo è in grado di trasportare la sezione alare completa di un A350, a differenza del suo predecessore, il BelugaST, capace di trasportarne al massimo la metà.

Lungo 63 metri e largo 8, detiene il record della più grande sezione trasversale di stiva di tutti gli aeromobili cargo del mondo.

Può trasportare un carico massimo di 51 tonnellate per una distanza di 4000 km. Il particolare disegno aerodinamico rende il velivolo, con un po’ di immaginazione, simile al cetaceo da cui prende il nome.

l progetto è nato nel 2014 dall’ossatura – se così si può chiamare – dell’A330 da cui deriva parte della componentistica. In seguito sono stati necessari 200 test e 700 ore di volo per ottenere, nel novembre 2019, la certificazione dall’Agenzia europea per la sicurezza aerea (AESA). Airbus, con il BelugaXL, ha in programma di incrementare la produzione dei propri modelli al fine di rispettare impegni industriali sempre in crescita.