Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Milano-Cortina 2026, gruppo FS Italiane in viaggio: destinazione Olimpiadi invernali

Maggiori investimenti in infrastrutture e tecnologie e collegamenti migliori anche su strada

Più treni, più informazioni e servizi di qualità alle persone. Maggiori investimenti in infrastrutture e tecnologie e una migliore capillarità nei collegamenti anche su strada.

Sono gli obiettivi di FS Italiane per le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026.

Il Gruppo offrirà soluzioni di mobilità in vista dell’importante appuntamento internazionale, volàno per tutto il territorio con una previsione di oltre quattro miliardi complessivi di investimenti e un impatto sul PIL nazionale di più di due miliardi.

Nei prossimi cinque anni, infatti, il turismo mondiale raggiungerà i due miliardi di viaggiatori, molti dei quali sceglieranno l’Italia, anche in occasione delle prossime Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026.

RFI, PIÙ INVESTIMENTI IN INFRASTRUTTURE E TECNOLOGIE PER IL SISTEMA FERROVIARIO

Rete Ferroviaria Italiana prevede uno specifico programma di investimenti per il potenziamento infrastrutturale e tecnologico delle linee ferroviarie, per oltre 3,2 miliardi di euro.

Tra le principali opere, che assicureranno lo sviluppo della mobilità sulle direttrici ferroviarie in Lombardia e Veneto, ci sono: la nuova linea ferroviaria AV/AC Brescia Est – Verona  (2,5 miliardi di euro, attivazione 2026); il collegamento fra l’Aeroporto Marco Polo di Venezia e la linea Venezia – Trieste (425 milioni di euro, attivazione 2025); il collegamento dell’aeroporto di Orio al Serio (110 milioni di euro, attivazione nel 2023); l’attivazione nel nodo di Milano del nuovo sistema di distanziamento HD ERTMS (High Density European Rail Traffic Management System) per l’incremento della capacità ferroviaria con un treno ogni 3 minuti (30 milioni di euro, attivazione 2022); l’elettrificazione dell’anello basso Bellunese (200 milioni di euro; attivazione prime due fasi entro il 2020, terza fase entro il 2024); riqualificazione, restyling e potenziamento infrastrutturale della stazione ferroviaria di Calalzo (4 milioni di euro).

TRENITALIA, PIÙ COLLEGAMENTI E SERVIZI DI QUALITÀ PER LE PERSONE

Trenitalia garantirà collegamenti capillari per raggiungere i siti delle gare delle Olimpiadi invernali 2026. Un’offerta che terrà conto dell’esperienza fatta in occasione di grandi eventi internazionali come le Olimpiadi invernali di Torino (febbraio 2006) ed Expo Milano 2015.

Il nodo ferroviario di Milano è servito già oggi da 185 Frecce che lo uniscono ogni giorno alle principali città del Paese. Milano è raggiungibile anche con oltre 100 treni regionali di Trenitalia da Piemonte, Liguria ed Emilia-Romagna. Ciò permetterà di viaggiare con comodità e maggiore frequenza verso il Capoluogo lombardo, con la possibilità di intercettare i flussi previsti in arrivo e in partenza in occasione anche delle Olimpiadi invernali 2026.

Cortina è raggiungibile con soluzioni intermodali treno+bus, dove Venezia Mestre sarà l’hub per gli spostamenti in treno. La città è collegata con 92 Frecce al giorno a Milano, Torino e le località della costa adriatica. Padova, oggi con 90 Frecce al giorno, sarà il fulcro degli spostamenti da e per Cortina con collegamenti treno+bus. Sono 350 i collegamenti regionali verso il Veneto.

Nel 2026 sui binari italiani circoleranno 600 nuovi treni regionali e l’80% della flotta sarà completamente rinnovato: più comfort, puntualità e sostenibilità.

Sono attivi collegamenti diretti e integrati con gli aeroporti di Trieste e Treviso e per le Olimpiadi invernali sono previsti, infine, collegamenti integrati anche con gli aeroporti di Venezia e Verona. I visitatori stranieri avranno a disposizione anche comode connessioni da e per Fiumicino Aeroporto, servito già oggi da 6 Frecce al giorno.

ANAS, VIABILITÀ POTENZIATA SULLA SCIA DI CORTINA 2021

Anas, già impegnata nel piano di potenziamento della viabilità in vista dei Mondiali di Sci Cortina 2021 con un investimento complessivo di 170 milioni di euro, avvierà attività di progettazione, costruzione e manutenzione stradale anche con le Olimpiadi invernali 2026. Entro la fine del 2020 saranno completati 38 interventi di adeguamento e messa in sicurezza della Strada Statale 51 Alemagna per migliorare la qualità architettonica e l’integrazione paesaggistica. Inoltre, gli automobilisti in viaggio per Cortina avranno una strada rinnovata, più sicura e tecnologica. Proseguono infatti le attività del progetto smart mobility Cortina 2021, con l’obiettivo di rendere il viaggio più confortevole e informato anche per l’evento del 2026.

BUSITALIA, IN PISTA CON FRECCIALINK

Busitalia – Sita Nord effettuerà servizi di collegamento FRECCIALink attraverso Busitalia Rail Service nelle località che ospiteranno le Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2016. Le località che vengono già oggi raggiunte da FRECCIALink sono: Cortina d’Ampezzo – San Vito di Cadore – Tai di Cadore; Madonna di Campiglio – Pinzolo; Val di Fassa: Canazei – Vigo di Fassa – Moena; Val Gardena: Selva di Val Gardena – S. Cristina – Ortisei. Per il 2026, oltre a dare piena disponibilità al potenziamento dei servizi FRECCIALink già esistenti, Busitalia si impegna, in sinergia con le altre aziende del Gruppo FS Italiane, in studi e analisi di fattibilità per l’istituzione di nuovi servizi con l’obiettivo di migliorare la quantità e qualità dei collegamenti con le località dove si svolgeranno le gare.

ITALFERR, INGEGNERIA DI ALTA QUALITÀ ANCHE PER LO SPORT

Le alte competenze nel settore della progettazione e della direzione lavori di Italferr, società d’ingegneria del Gruppo FS Italiane, potranno essere messe a servizio delle aree e dei siti dedicati alle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. In particolare, per quanto riguarda l’applicazione di protocolli innovativi di sostenibilità e di analisi dell’impatto del ciclo di vita utile delle infrastrutture e l’attenzione al territorio, come è avvenuto per la direzione lavori di Expo Milano 2015 e nel dicembre 2018 nella progettazione esecutiva per la ricostruzione del viadotto “Polcevera” di Genova.

Italferr da oltre 30 anni è attiva nella progettazione, direzione e supervisione lavori di grandi opere infrastrutturali nel settore ferroviario (convenzionale e Alta Velocità), nel trasporto metropolitano, stradale e nell’ingegneria civile. Italferr è presente in oltre 20 Paesi in tutto il mondo, dove svolge anche attività di collaudo, messa in servizio di linee ferroviarie, stazioni, centri intermodali e interporti, project management, consulenze organizzative, training e trasferimento di know-how specialistico e innovativo.

FS SISTEMI URBANI, IL VILLAGGIO OLIMPICO A PORTA ROMANA

FS Sistemi Urbani, la società del Gruppo che si occupa della valorizzazione degli asset immobiliari, sta curando le attività di lancio del concorso internazionale per la redazione del masterplan degli ex scali ferroviari milanesi.

Lo sviluppo dell’area dell’ex scalo di Milano Porta Romana, dove sarà realizzato il villaggio olimpico che ospiterà gli atleti in gara per le Olimpiadi invernali 2026, rientra nel grande progetto di riqualificazione dei sette scali ferroviari: Farini, Porta Romana, Porta Genova, Greco-Breda, Lambrate, Rogoredo e San Cristoforo.

NUGO, MOBILITÀ INTEGRATA PER LE OLIMPIADI 2026

nugo, la piattaforma tecnologica lanciata a giugno 2018 dal Gruppo FS Italiane, integrerà diverse modalità di trasporto anche per le Olimpiadi invernali 2026: dal treno all’aereo, dall’autobus alla metropolitana, dal traghetto al car e bike sharing.

Il futuro perimetro di integrazione previsto sulla app (disponibile per Android e IOS) prevede di unire al trasporto passeggeri le offerte di mobilità condivisa locale e i servizi sul territorio: ospitalità, eventi locali, musei, attività ed esperienze per il tempo libero, intrattenimento. A questi si aggiungono i servizi ancillari come guide e attività sportive oltre ai servizi collegati ai singoli eventi: ingressi allenamenti, gare e premiazioni.

nugo ha avviato da ottobre 2018 il dialogo con la Fondazione Cortina 2021 per promuovere la mobilità collettiva, in vista dei Campionati Mondiali di Sci Alpino 2021 e delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Già in occasione della Coppa del Mondo di Sci Femminile 2019, nugo ha inaugurato, in collaborazione con il partner Dolomitibus, il servizio viaggio + navetta + ingresso eventi totalmente in dimensione digitale.

FONDAZIONE FS ITALIANE, DIRETTAMENTE NEL FUTURO CON IL TRENO STORICO

Fondazione FS Italiane proporrà, in occasione delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026, servizi turistici in treno storico per raggiungere Cortina d’Ampezzo e assistere alle gare. Tre i viaggi dedicati a turisti e appassionati di sport: i treni d’epoca in partenza da Milano, Bologna e Venezia fermeranno nella stazione di Calalzo, da dove le persone potranno proseguire verso Cortina grazie al servizio bus dedicato. In occasione delle Olimpiadi invernali 2026, inoltre, la Fondazione FS Italiane offrirà il pacchetto turistico Andalo – Fai della Paganella, sulle Dolomiti: il pacchetto comprende il viaggio in treno storico elettrico ETR 250 Arlecchino e ETR 300 Settebello da Milano, Verona e Trento a Mezzocorona, il transfer con servizio di bus fino ad Andalo – Fai della Paganella, l’hotel di categoria e lo skipass. Infine, saranno previsti viaggi in treno storico e battello per scoprire i laghi lombardi: Sebino Express da Milano a Paratico Sarnico e Iseo Express da Brescia a Pisogne su carrozze Centoporte degli anni ’30; e Lario Express da Milano e Como a Lecco con locomotive d’epoca.