Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Investimenti miliardari per migliorare l’efficienza delle linee ferroviarie svedesi

Photo credit: www.assosvezia.it

(come riportato da Assosvezia)

Gli svedesi viaggiano sempre più volentieri in treno: peccato però che i mezzi non siano sufficienti a soddisfare la domanda.

Negli ultimi anni le Ferrovie dello Stato svedesi SJ hanno raggiunto ottimi risultati sia per l’affluenza di passeggeri che nei ricavi. E saranno proprio questi ottimi risultati che renderanno possibile il più grosso investimento dei 160 anni di storia dell’azienda.

“Prevediamo investimenti da 12 miliardi SEK da destinarsi all’assesto e all’acquisto di nuovi convogli” – annuncia l’AD di SJ Crister Fritzson.

I treni ad alta velocità X2000 saranno aggiornati sia a livello tecnico che di restyling, necessario per aumentare la capienza di ogni vagone del 15%. Saranno inoltre acquistati 60 nuovi convogli che consentiranno un incremento del 50% sull’operatività delle linee SJ sia a livello regionale che a lunga percorrenza.

“Certamente l’attivismo di Greta Thunberg ha dato un nuovo impulso al trasporto sostenibile, ma sono già parecchi anni che riscontriamo un crescente interesse per i viaggi in treno” – afferma Fritzson riportando i dati sull’affluenza di cinque anni fa con 25 milioni di viaggiatori all’anno che oggi sono saliti a 32 milioni.

Nel secondo trimestre, SJ ha registrato un giro d’affari pari a 258 milioni rispetto ai 113 milioni SEK dell’anno scorso nello stesso periodo. Purtroppo in concomitanza dei lavori di ristrutturazione la regolarità del servizio è minata dai problemi tecnici che rendono critica la situazione per i treni nelle ore di punta.

“Lavoriamo duramente ogni giorno per venire incontro alla domanda e garantire la puntualità dei nostri treni” – conclude Crister Fritzson, assicurando miglioramenti a partire dall’inizio dell’anno prossimo.