Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Fibra ottica, Telecom Italia verso i mille comuni coperti

«A fine marzo raggiungeremo i mille comuni in Italia coperti con la banda ultralarga fissa». Il presidente di Telecom Italia Giuseppe Recchi lo dice a margine di un evento della Fondazione. «Siamo arrivati a 948 Comuni coperti con la banda ultralarga e a fine marzo – ha spiegato – raggiungeremo mille Comuni. Questi sono fatti non parole». Un riferimento, questo, «a chi dice che ci piace mantenere la vecchia rete. Credo che il futuro stia nella banda ultralarga e noi proseguiamo a pancia terra con il nostro piano».

Recchi parla a margine della presentazione alla stampa del ciclo milanese di “Lezioni sul progresso”, l’iniziativa di Fondazione Telecom Italia per diffondere la cultura scientifica fra i più giovani. Interpellato dai giornalisti Recchi ha risposto su Mediaset («non c’è niente sul tavolo»), Enel («Con Enel c’è un lavoro in corso per capire le possibili sinergie, ma aspettiamo il regolatore che deve dettare i parametri di prezzo e accesso alla rete»), Orange («su Orange solo fantasie»).

Davanti alla stampa Recchi ha poi però fatto il punto e annunciato gli avanzamenti del piano di Telecom per la banda ultralarga. «Nel 2014 eravamo al 24% copertura». a oggi invece, dice Recchi «la copertura della rete fissa è giunta al 42% della popolazione e raggiungerà l’84% nel 2018. Quindi dopodomani. Noi continueremo a fare questi investimenti considerando che c’è ancora problema di domanda. Ma noi pensiamo che Il futuro stia nelle reti a banda larga e stiamo lavorando ventre a terra per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda digitale europea, con un piano di investimenti mai visto per dotazione: 12 miliardi di euro in tre anni».

La copertura di Telecom è anche legata ai progressi dei bandi Eurosud, che l’ex monopolista ha vinto in tutte le regioni, ma che sono stati anche criticati dai concorrenti che li hanno considerati costruiti su misura per l’ex monopolista. Critica, questa, sempre rispedita al mittente da Telecom.

I risultati comunque stanno ora in questi mille comuni coperti con fibra, una parte in Ftth (fibra fino a casa) e una parte in Fttc (fibra fino al cabinet e poi rame nell’ultima parte). Secondo i calcoli del Sole 24 Ore, gli attuali mille comuni che saranno coperti in fibra da Telecom Italia a fine marzo saranno per il 29% in Nord Italia (Val d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, T.A., Friuli, Emilia); per il 12% in Centro Italia (Toscana, Lazio, Umbria, Molise , Marche, Abruzzo); per il 59% nel Sud e nelle Isole.