Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Snellire e semplificare il Codice degli appalti. Priorità del neoministro Salvini

Matteo Salvini, ha ricevuto e preso atto  della bozza del Codice appalti predisposta dal Consiglio di Stato. All’incontro, durante la consegna, ha partecipato anche Edoardo Rixi, candidato dallo stesso Salvini a fare il viceministro a Porta Pia.

Salvini dice: «Il nuovo codice degli appalti che semplifica, modernizza e accelera tutto quello che è il modo di lavorare in Italia». Il neoministro aveva già chiarito quali siano i suoi obiettivi prioritari: «Ridurre ritardi e burocrazia, per aiutare le imprese a lavorare di più e meglio». Salvini, in base alla legge delega 78/2022, dovrà presentare lo schema di codice appalti al Consiglio dei ministri insieme alla premier Giorgia Meloni.

Tra circa 20 giorni si dovrebbe capire se e quanto il governo vorrà modificare il testo messo a punto dal Consiglio di Stato. L’iter prevede l’invio alla Conferenza unificata Stato-Regioni-città per il parere, una prima approvazione del Consiglio dei ministri, il parere parlamentare e l’approvazione definitiva in Consiglio dei ministri. Il Pnrr pone il 31 Marzo 2023 come termine per l’approvazione.