Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Smart Drone: il sistema di controllo e soccorso intelligente

Al Maker Faire, presso la Fiera di Roma, gli studenti dell’Istituto tecnico superiore “Pegasus”, hanno presentato Smart Drome, un progetto svolto in collaborazione con Anas.

Presso l’azienda nazionale delle strade, alcuni ragazzi dell’istituto di istruzione post-secondario stanno svolgendo uno stage che fa parte di una iniziativa del MIUR inerente il progetto Industria 4.0 e denominato ITS 4.0.

Smart Drone nasce dall’esigenza di raggiungere tempestivamente, in caso di emergenza, luoghi difficilmente accessibili sui tratti stradali e autostradali.

Gli studenti hanno così lavorato, grazie anche alla collaborazione dei tecnici Anas, alla progettazione e sperimentazione di un sistema di controllo e soccorso intelligente.

Funziona attraverso i droni, che avranno il compito di trasportare attrezzature mediche, un dispositivo antincendio ed altri di monitoraggio e con l’uso di una connessione Wi-fi, che promuove la comunicazione tra il pc ed il dispositivo, permettendo così, tramite codice di programmazione, il movimento degli strumenti necessari al suo funzionamento.

Il prototipo realizzato si presenta con un telaio ed una piastra con slot, realizzati in fibra di carbonio, integrati da dispositivi necessari al funzionamento del sistema, come servomotori e componenti elettronici hardware, appositamente programmati.

In futuro, Smart Drone potrà essere ulteriormente sviluppato con l’implementazione di un paracadute, l’utilizzo di una rete wireless a lungo raggio e l’integrazione di una videocamera funzionale al monitoraggio.

L’intero progetto è stato realizzato mettendo al centro le esigenze dell’utente, in modo da garantire la sua sicurezza e poter ovviare alle sue possibili esigenze nell’eventualità del crearsi di una situazione di emergenza.

Smart Drone farà parte della tecnologia Smart Road, tecnologia che introduce le arterie stradali nel mondo dell’Internet of Things (IOT) e segna il passaggio da infrastruttura passiva a un moderno sistema che dialoga con gli utenti e i veicoli e alla quale Anas sta lavorando per la trasformazione delle sue principali arterie:  la A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’, l’autostrada A90 ‘Grande Raccordo Anulare di Roma’, la A91 ‘Autostrada Roma-Aeroporto di Fiumicino’, l’itinerario E45-E55 ‘Orte-Mestre’, la Statale 51 ‘di Alemagna’ a Cortina, la Tangenziale di Catania e, sempre in Sicilia, la A19 ‘Autostrada Palermo Catania’.