Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Macchine movimento terra, mercato su del 15%

Continua a crescere, per l’undicesimo trimestre consecutivo, il mercato italiano delle macchine movimento terra e lavori stradali. Nel terzo trimestre 2016, il numero di vendite e noleggi è stato di 2.191, il 15% in più rispetto allo stesso periodo del 2015. Lo segnala l’Osservatorio Cresme, promosso da Cantiermacchine-Ascomac (tutti i numeri sul quotidiano digitale «Edilizia e Territorio»). Nei primi nove mesi dell’anno la crescita tendenziale è del 18,5%, in due anni +57,9% (rispetto ai primi nove mesi del 2014). Nonostante le incertezze economiche, dunque, il mercato delle macchine – spiega il Cresme – continua a segnalare l’inversione di tendenza in atto nelle costruzioni, dopo otto anni di crisi.

I dati della rilevazione ISTAT sul commercio estero confermano la vivacità del mercato interno, tanto che, il valore di macchine per le costruzioni e lavori stradali importate nei primi 7 mesi del 2016 cresce del +20,8% rispetto al corrispondente periodo 2015. Di contro, frenano le esportazioni che nel periodo gennaio-luglio diminuiscono del -4,3% su base annua. Il saldo commerciale rimane in attivo a fine periodo di 1.142,5 milioni di euro.

Il primo segnale della ripresa si registra proprio nel 1° trimestre 2014 periodo in cui le macchine vendute/noleggiate superano il dato del corrispondete periodo del 2013 del +23,7% e tutti in crescita i trimestri successivi tanto che il 2014 si chiude con un incremento delle vendite/noleggi del +11,3% rispetto al 2013. I dati raccolti nel corso del 2015 hanno registrato un mercato in ulteriore e forte espansione: nel 1° trimestre la crescita su base annua è stata pari al +15,3%, nel 2° trimestre pari al +40,2%, nel 3° trimestre del +42,8% e nel 4° trimestre del +37,5%; il 2015 si è chiuso con il +34,7% rispetto al 2014.

E il buon andamento delle vendite/noleggi continua anche nel 2016: nel 1° trimestre 2016 il mercato ha registrato un incremento pari al +24,3% rispetto al 1° trimestre 2015, nel 2° trimestre il +17,5% e infine in quest’ultimo trimestre in analisi il +15,0%.

Share, , Google Plus, LinkedIn,