Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Anas, le aggiudicazioni del #bastabuche: al Sud maxi-ribassi oltre il 32%

Si completa il quadro delle aggiudicazioni del piano #bastabuche dell’Anas (51 gare ad accordi quadro per la manutenzione programmata pluriennale delle strade) e quel che emerge è un’Italia a due dimensioni: al Sud maxi-ribassi quasi tutti oltre il 32% rispetto al valore a base d’asta, al Centro-Nord (dalla Toscana in sù) valori quasi sempre tra il 24 e il 27%. Si tratta in ogni caso di ribassi elevati, ma più vicini (nel caso delle regioni del Nord Italia + Toscana + Sardegna) alla media nazionale dei ribassi nelle gare di lavori, che nel 2015 è stata del 25%. Il quadro completo delle gare del #bastabuche è stata ricostruita da «Edilizia e Territorio» (si veda la tabella allegata) rielaborando gli esiti ufficiali di gara pubblicati dai vari dipartimenti Anas (su 53 gare, in effetti, ne mancano due, perché i relativi compartimenti Anas non hanno pubblicato gli esiti).

Come si accennava sopra, a fare da spartiacque è stata soprattutto la collocazione regionale, il mercato nelle quali le gare si sono svolte: il livello di concorrenza, più agguerrita al Sud per la crisi, e i prezzi più bassi dei fattori della produzione, che possono consentire ribassi più elevati. Non tutto si riesce a spiegare così, però. Fa eccezione infatti la Sardegna, che sia nella gara da 21 milioni di euro (-24,223%) sia in quella da 5 milioni (-19,96%) ha aggiudicato con ribassi inferiori alla media nazionale. Anzi, nel secondo caso si tratta del ribasso più contenuto, insieme a due gare in Lombardia, anch’esse poco sotto il 20%. Comunque, a parte la Sardegna, la divisione Nord-Sud è chiara per tutte le altre gare. In Piemonte gara aggiudicata al -22,13%, in Valle d’Aosta al -20,48%, in Lombardia tre gare, entrambe intorno al 20% di ribasso, in Veneto gara vinta al -25,98%, in Friuli (sempre gara unica) aggiudicata al -21,1%. In Emilia Romagna tre gare, ribassi tra il 27,6 e il 30,3% (già saliamo un po’…). Tre gare anche in Toscana, ribassi tutti del 27 virgola qualcosa. In Umbria una gara, -23,435%.

Nel Lazio scendiamo già nei ribassi record: due gare, una -32,8 l’altra -33,3. In Abruzzo due gare, intorno al -33%. In Molise -34%. In Puglia l’altra gara da 21 milioni, ribasso del 31,1%, più tre gare da 5 milioni, tutte al -34% circa. In Basilicata viaggiamo intorno al -32,8% nelle due gare fatte. In Campania ribasso del 32,8% sulla Salerno-Reggio, mentre nelle tre gare da 5 milioni tre ribassi sopra il 38%. In Calabria cinque gare da 5 milioni di euro, con ribassi oscillanti tra 28,7 e 32,8%. I veri record di ribassi arrivano però in Sicilia. Le gare, tutte da 5 milioni, sono 14, vista l’estensione della rete stradale e autostradale gestita dall’Anas e il fabbisogno di manutenzione. I ribassi sono tutti sopra il 34,88%, e in nove casi sono oltre il 37%.