Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Sfide di sollevamento per il più lungo viadotto francese

Il contributo di Enerpac alla realizzazione di un’autostrada offshore nell’isola di Réunion

Il sistema di sollevamento

Questa autostrada in mare aperto è caratterizzata da quello che sarà il più lungo viadotto francese, un ponte a luci multiple situato in mare aperto, a 100-200 m dalla costa. Ciascun pilastro è composto da vari componenti in calcestruzzo (uno dei quali in calcestruzzo armato fungerà da base) posizionati sul fondale marino. Una volta che la base sarà stata fissata e sigillata, su di essa verrà posizionato un pilastro intermedio che sporgerà dal livello del mare. Quando l’elemento intermedio sarà stato fissato alla base, al di sopra di esso sarà sistemato un segmento del piano stradale.

La distanza tra i 48 pilastri del ponte è compresa tra gli 85 e i 120 m. I segmenti del piano stradale che si estenderanno tra i pilastri saranno fabbricati sulla terraferma e poi posizionati utilizzando le classiche tecniche di montaggio. Durante la costruzione dell’autostrada, la gru di Enerpac effettuerà 288 sollevamenti di carichi pesanti eseguendo 144 cicli operativi. Ciascun ciclo comprende i seguenti passaggi:

  • sulla banchina: prelievo del carico dalla banchina dedicata alla fabbricazione, spostamento nella posizione di utilizzazione sulla banchina e abbassamento sul piano della chiatta;
  • nella posizione offshore prevista: prelievo dal piano della chiatta, spostamento nella posizione di spiegamento, abbassamento del carico e recupero dei ganci privi del carico.

Il principale requisito tecnico della gru a cavalletto è quello di essere in grado di sollevare, spostare e posizionare accuratamente i blocchi di calcestruzzo in un ambiente esposto alle maree. Naturalmente, vi sono anche considerazioni di altro tipo, come ad esempio il peso della gru, la velocità della movimentazione, il rapporto tempo/costo della nave, il costo dei sistemi di sollevamento e il costo di proprietà.