Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’impiego del Laser Mobile Mapper per il rilievo geometrico dimensionale ad alta efficienza dei tunnel stradali

L’impiego del Laser Mobile Mapper per il rilievo geometrico dimensionale ad alta efficienza dei tunnel stradali

L’esigenza e la scelta tecnologica

Il Servizio della Ripartizione 12 “Servizio Strade” si occupa della manutenzione e gestione delle gallerie presenti lungo lo sviluppo dell’intera rete stradale. Il patrimonio in gestione è attualmente pari a 200 gallerie per un totale di circa 64 km.

La classe è identificata considerando la lunghezza (L) e il traffico giornaliero medio (TGM) di competenza della singola strada e per la relativa classificazione si rimanda alle Norme funzionali e geometriche per la progettazione e la costruzione di strade nella Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige approvate con D.P.P. del 27/06/2006 n° 28.

Dovendo essere le gallerie gestite e rese transitabili in sicurezza per 365 giorni all’anno e 24 ore su 24, è necessario un controllo continuo su di esse, sia per quanto riguarda gli impianti tecnici installati sia per quanto conerne lo stato conservativo della struttura: tutto questo al fine di programmare e provvedere all’esecuzione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Esiste inoltre una stretta collaborazione anche con il servizio trasporti eccezionali dell’Ufficio Amministrativo Strade il quale si occupa del rilascio delle autorizzazioni alla circolazione dei veicoli eccezionali e dei trasporti in condizioni di eccezionalità.

Nell’ambito di questa collaborazione, è sorta l’esigenza da parte della Ripartizione 12 di condurre una verifica geometrica su 38 gallerie delle quali, considerata la loro data di realizzazione e i diversi interventi manutentivi condotti sul piano stradale, occorreva aggiornare le caratteristiche dimensionali nonché l’andamento plano-altimetrico del tracciato in corrispondenza delle stesse.

In particolare, lo scopo è stato quello di individuare per ogni galleria la sezione geometrica trasversale critica, il profilo longitudinale e landamento planimetrico per consentire all’Ufficio Provinciale preposto il rilascio dell’autorizazione per la transitabilità o meno dei trasporti eccezionali.

A tale fine, risultava necessario individuare una tipologia di rilievo che fosse il più possibile preciso e che avvenisse senza soluzione di continuità, così da poter disporre di sezioni trasversali geometriche in corrispondenza di qualunque punto del fornice. A questa esigenza si aggiungeva quella di garantire tempi di esecuzione ristretti, con ingombri minimi sulla sede, così da minimizzare l’interferenza con la circolazione stradale.