Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Infrastrutture interrate a basso impatto ambientale

Le tecnologie trenchless o “No-Dig” comprendono una serie di sistemi e tecniche che permettono la posa, il risanamento e la sostituzione delle reti dei sottoservizi con un limitato ricorso agli scavi a cielo aperto: sono soluzioni ad alto contenuto tecnologico che richiedono un’alta professionalità

Le tecnologie di posa mediante perforazione a spinta possono essere suddivise in:

  • tecnologie guidate, nell’ambito delle quali è possibile guidare, durante la perforazione e posa delle tubazioni, la colonna di tubi in maniera tale che questa segua con estrema precisione la traiettoria di progetto;
  • tecnologie non guidate, nell’ambito delle quali rientrano le tecnologie dove è possibile impostare preventivamente la traiettoria di progetto, senza poter intervenire durante le fasi di perforazione e varo.

Con riferimento alle tecnologie guidate, si possono distinguere quelle in cui il controllo e la guida avvengono da remoto da quelle per le quali le operazioni di controllo e guida vengono effettuate da un operatore che si trova in prossimità del fronte di scavo. Con riferimento alle tecnologie non guidate la principale distinzione tra di esse è rappresenta dalle modalità di avanzamento del fronte di scavo che può avvenire senza asportazione di materiale (il terreno nell’intorno dello scavo è semplicemente dislocato e compattato) oppure con asportazione di materiale così come avviene anche per le tecnologie guidate.