Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il software RotaCalc per analizzare le rotatorie

Un progetto di rotatoria che non rispetti gli standard normativi e di conformità tra elementi geometrici può nascondere un peggioramento delle condizioni di sicurezza e aumentare la probabilità degli incidenti o la loro gravità: SCI3000 mette a punto un sistema per verificare se e quanto sarà efficiente la nuova intersezione

Il software RotaCalc fornisce due tipi di output: nel primo, considerato di lavoro, il Tecnico può effettuare a video un’analisi immediata dei risultati ed eventualmente subito modificare qualche parametro geometrico per ripetere la verifica di funzionalità e arrivare, per passi, a conoscere i dati di dimensionamento che sarebbero necessari per ottenere un ottimo comportamento della rotatoria, quantomeno dal punto di vista funzionale, ovvero dello smaltimento dei veicoli che la interesseranno. Se i fattori al contorno (tipicamente vincoli dovuti al costruito) non consentissero di realizzare una rotatoria di dimensioni ottimali, con RotaCalc il Tecnico potrà comunque verificare il livello di funzionalità (capacità, LoS, lunghezza code, ecc.) della rotatoria realizzabile e quindi stabilire se questo sia comunque accettabile in quanto migliorativo della situazione attuale oppure no.

Il secondo tipo di output di RotaCalc, generato dopo la compilazione di una specifica maschera per l’inserimento dei dati descrittivi del progetto, è invece una relazione in formato .odt (OpenOffice); è completa di introduzione con riferimenti normativi e bibliografici per la progettazione stradale, descrizione dell’intervento, problematiche e obiettivi legati alla progettazione di un’intersezione a rotatoria con riferimento anche a studi di incidentalità, descrizione dei metodi disponibili per il calcolo della capacità, del LoS e della lunghezza della coda, flussi di traffico considerati nello studio e, a seguire, i veri e propri risultati numerici riguardanti la capacità e gli altri indici prestazionali della rotatoria, calcolati secondo il metodo precedentemente scelto e selezionato. Infine, sempre in automatico, il software RotaCalc fornisce – in coda alla relazione – una prima conclusione riguardo allo stato della verifica funzionale (non soddisfatta, parzialmente soddisfatta, completamente soddisfatta).

Condividi, , Google Plus, LinkedIn,