Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Sorveglianza e manutenzione delle opere d’arte autostradali

L’esperienza di Spea Engineering SpA nella manutenzione del patrimonio: conoscenza, ispezione e sorveglianza

sfondo spea

Considerato il notevole numero di informazioni da trattare, è stato creato da più di 30 anni – e si è via via evoluto fino a divenire a breve una piattaforma Web – un sistema informatico di gestione, denominato Stone, costituito da una banca dati di quanto viene rilevato durante il monitoraggio e da un software di elaborazione il cui fine ultimo è la valutazione dello stato delle opere e la pianificazione degli interventi.

Spea Engineering SpA è dotata della seguente strumentazione:

  • tre by-bridge di diverse dimensioni (15, 17, 21 m, in corso acquisizione ulteriore by-bridge da 21 m);
  • due autopiattaforme (utilizzate principalmente per il controllo delle gallerie e sottovia);
  • Laser Scanner 3D con stazione totale (analisi indiretta delle parti strutturali delle opere non raggiungibili con i mezzi d’opera);
  • termocamera;
  • macchine GO-PRO e aste telescopiche con un collegamento wireless;
  • tablet in uso a ciascun Ispettore;
  • strumentazione per indagini e controlli non distruttivi;
  • servizio monitoraggio con drone (attraverso outsorcing in via di definizione).

Laddove necessario, Spea Engineering SpA dispone anche di convenzioni per noleggio di mezzi con sbraccio articolato (cestelli negativi) per l’ispezione di alcune opere d’arte (ponti ad arco, viadotti a struttura dywidag, pile di elevata altezza) la cui conformazione impedisce l’ispezione ravvicinata e diretta con by-bridge.